Economia

La torre di controllo militare all'Enav: le condizioni della Commissione Trasporti

C’è anche una questione Brindisi nelle condizioni poste dalla Commissione Trasporti della Camera nell’esprimere parere favorevole al contratto di programma tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e l’Ente nazionale di assistenza al volo (Enav), per il piano che prevede la parziale privatizzazione dell’azienda pubblica. La questione riguarda il passaggio ad Enav anche della torre di controllo dell’Aeroporto del Salento, gestita dall’Aeronautica Militare

C’è anche una questione Brindisi nelle condizioni poste dalla Commissione Trasporti della Camera nell’esprimere parere favorevole al contratto di programma tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e l’Ente nazionale di assistenza al volo (Enav), per il piano che prevede la parziale privatizzazione dell’azienda pubblica. La questione riguarda il passaggio ad Enav anche della torre di controllo dell’Aeroporto del Salento, gestita dall’Aeronautica Militare.

A proposito del subentro di Enav nella fornitura dei servizi di navigazione aerea negli aeroporti di Brindisi, Treviso e Rimini, la IX Commissione della Camera ha chiesto che ciò "abbia luogo in modo da garantire la sicurezza delle operazioni di volo e l'efficienza nella prestazione dei servizi stessi, anche per quanto concerne la gestione del personale in essi impegnato, proseguendo, anche con riferimento a questo aspetto, il rapporto di piena collaborazione che sussiste tra la società e l'Aeronautica militare e agevolando il transito a domanda del personale militare".

La Commissione Trasporti della Camera ha chiesto al governo anche che nell'impostazione del contratto di programma 2016-2018, venga "assicurata la fornitura del servizio di torre da parte di Enav negli aeroporti individuati come aeroporti di interesse nazionale nel Piano nazionale degli aeroporti" e, dunque, anche ad "aeroporti, quali quelli di Cuneo Levaldigi e di Comiso".

Viene chiesto poi di "assicurare la risoluzione mediante accordo di situazioni di contenzioso in essere tra Enav e gestori aeroportuali relative al riconoscimento a Enav del corrispettivo per i servizi forniti in regime convenzionale". Tra le altre cose viene chiesto anche che la nuova modalità di determinazione della tariffa Ctt (Coefficiente di tariffazione di terminale) - in vigore da quest'anno - sia determinata in "modo differenziato per tre fasce di aeroporti, definite sulla base dei movimenti di trasporto aereo che si registrano nei singoli scali" e che questa sia "applicata in modo da perseguire pienamente l'efficientamento dei costi e delle tariffe stesse"

Riguardo la privatizzazione parziale di Enav, la commissione a proposito della decisione del governo “di cedere sul mercato una quota, in ogni caso non superiore al 49%, del capitale sociale di Enav Spa”, lo stesso “assuma le misure opportune per garantire che la cessione sia effettuata con modalità tali da assicurare il mantenimento dei più elevati standard nelle condizioni di sicurezza e di qualità nell'erogazione dei servizi di navigazione aerea, nonché il perseguimento delle finalità di interesse pubblico e istituzionale che caratterizzano l'attività della società, anche in collaborazione con istituzioni, enti, organismi nazionali e internazionali che operano nel settore dell'aviazione civile".

È una delle condizioni fondamentali cui è vincolato il parere favorevole allo schema di contratto di programma tra il Mit e l'Enav, per il triennio 2013-2015. Tra le altre condizioni, quella di adottare "tutte le iniziative opportune per pervenire tempestivamente alla definizione dello schema di contratto di programma relativo al triennio 2016-2018, in modo che l'esame parlamentare e l'approvazione definitiva dello stesso abbiano luogo prima dell'inizio del periodo al quale si riferisce".

Insieme a quello per il triennio 2013-15 la commissione si è dovuto esprimere anche su quello 2010-2012. In merito agli organi di governo dell'Enav la commissione ha chiesto anche di "completare la nomina dei componenti del consiglio di amministrazione" di procedere "all'individuazione dell'amministratore delegato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La torre di controllo militare all'Enav: le condizioni della Commissione Trasporti

BrindisiReport è in caricamento