rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Economia

«L'Autorità portuale sia più trasparente»

BRINDISI - Consales, Malcarne e Marinò sono tra i primi firmatari di una petizione tra i membri del Comitato portuale, con dieci adesioni incluse le loro: «Più trasparenza in Authority e pubblicazione degli atti sul sito web dell'ente».

BRINDISI - «Chiediamo maggiore trasparenza degli atti dell'Autorità portuale, soprattutto di quelli presidenziali, che dovrebbero essere pubblicati sul sito web dell'ente». La chiedono dieci componenti del Comitato portuale, ma tre firme sono pensantissime: quella del sindaco Mimmo Consales, del presidente della Camera di commercio Alfredo Malcarne e del presidente di Confindustria, Pino Marinò.

La petizione è stata inviata per raccomandata all'Autorithy venerdì scorso e probabilmente arriverà a destinazione domani. Oltre ai tre rappresentanti istituzionali, hanno firmato il documenti anche i rappresentanti di imprese e sindacati. Si tratta di un iniziativa che non ha precedenti, sia nella forma che nella sostanza: finora non era mai accaduto che quanti siedono in Comitato ricorressero ad una raccolta di firme per chiedere di poter visionare atti e documenti.

Il fatto poi che a firmarla siano stati addirittura il sindaco e i due presidenti, rende ancora più grave il segnale che si percepisce. Se la presidenza non dà conto nemmeno a loro, come mai potrà la città controllare e apprendere ciò che avviene nel palazzo di piazza Vittorio Emanuele II? E il presidente Haralambides porterà la petizione (ed il suo contenuto) all'ordine del giorno del prossimo Comitato portuale?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«L'Autorità portuale sia più trasparente»

BrindisiReport è in caricamento