menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alessandro Salerno

Alessandro Salerno

Le gelaterie Sandrino conquistano Bari

BARI - Il marchio Sandrino sbarca anche a Bari: la "piccola catena” di gelaterie artigianali ideata dal francavillese Alessandro Salerno ha da qualche giorno aperto i battenti nel capoluogo regionale, in via Petroni, ed anche lì è stato subito boom. Per Salerno si tratta del quarto punto vendita, dopo quelli di Campomarino, Francavilla Fontana e Brindisi (quest'ultimo all'interno dell'aeroporto).

BARI - Il marchio Sandrino sbarca anche a Bari: la "piccola catena" di gelaterie artigianali ideata dal francavillese Alessandro Salerno ha da qualche giorno aperto i battenti nel capoluogo regionale, in via Petroni, ed anche lì è stato subito boom. Per Salerno si tratta del quarto punto vendita, dopo quelli di Campomarino, Francavilla Fontana e Brindisi (quest'ultimo all'interno dell'aeroporto).

La nuova apertura è avvenuta al civico 142 di via Prospero Petroni, in pieno Centro. La gelateria-bar dà attualmente lavoro a cinque persone, a ma a breve saranno effettuate altre tre assunzioni, portando così il numero totale dei collaboratori di Salerno a ben 26 persone: un successo anche in termini di posti di lavoro creati. E a dimostrazione di quanto dura sia la crisi economica che stiamo attraversando, basterà citare un dato che ha interessato proprio questa nuova apertura: «Abbiamo ricevuto circa 1000 curricula, una cosa che non mi sarei mai aspettato per una gelateria», dice Salerno.

Sandrino non si ferma comunque a Bari: «Il prossimo obiettivo è aprire al di fuori dei confini regionali, ma per ora non sveliamo la città che abbiamo scelto». Per ora godiamoci il gelato e tutte le altre specialità della casa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento