Sabato, 15 Maggio 2021
Economia

Le imprese aerospaziali pugliesi alla scoperta del mercato tedesco

BARI - Il Distretto Aerospaziale Pugliese e il sistema industriale, di ricerca e formazione che rappresenta, grazie al sostegno della Regione Puglia (Area Politiche per lo Sviluppo Economico e Sprint), continua a viaggiare a tutta velocità verso la crescita sui mercati esteri.

Lo stand del Distretto Aerospaziale Pugliese

BARI - Il Distretto Aerospaziale Pugliese e il sistema industriale, di ricerca e formazione che rappresenta, grazie al sostegno della Regione Puglia (Area Politiche per lo Sviluppo Economico e Sprint), continua a viaggiare a tutta velocità verso la crescita sui mercati esteri. Così come registrato meno di un mese fa, in occasione della partecipazione all'Aeromart di Montreal, ognuna delle piccole e medie imprese (pmi) pugliesi presenti nell'aeroporto "Schönefeld" della capitale tedesca, per partecipare all'edizione del centenario dell'ILA (Internationale-Luftfahrt-Asstellung) Air Show, la più importante borsa-affari europea dedicata all'aerospazio, ha avuto l'opportunità di avviare e, in taluni casi, consolidare importanti rapporti commerciali internazionali.

Tra gli incontri organizzati in occasione del "buyers' day" e quelli inseriti nell'agenda definita, in base alle specifiche esigenze aziendali, dallo Sprint Puglia in collaborazione con il Desk Puglia presso la Camera di Commercio Italiana per la Germania, le nostre Pmi sono entrate in contatto, in media, con 15 aziende ciascuna, tra le quali alcuni dei principali "player" a livello mondiale. Tra queste si citano: Bell Helicopter, Airbus, EADS , Rolls Royce, AEG, Eurocopter Deutschland, Sikorsky, Thales e Rockwell Collins.

Grande interesse ha suscitato la presentazione ufficiale del sistema aerospaziale pugliese. Curata dai funzionari dello Sprint Puglia e dal presidente del DAP, Giuseppe Acierno, ha visto la partecipazione di 50 operatori non solo di nazionalità tedesca. La presentazione del sistema aerospaziale così come gli incontri d'affari si sono svolti all'interno dello "Spazio Puglia", uno stand multifunzionale di oltre 120 mq allestito dalla Regione Puglia con l'obiettivo di promuovere il "sistema aerospaziale", con a disposizione della delegazione imprenditoriale spazi personalizzati utili per incontrare i loro potenziali partner.

Sono state 9 le pmi che hanno accolto l'invito della Regione Puglia a partecipare all'ISC (International Suppliers Center), il salone specializzato nella subfornitura aerospaziale ideato dagli organizzatori dell'ILA. Si tratta di: Age, Comer Calò, Demas, Gielle, Mel System, Oma di Arseni Davide, Processi Speciali, Rav, Technologycom.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le imprese aerospaziali pugliesi alla scoperta del mercato tedesco

BrindisiReport è in caricamento