menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le prospettive del porto di Brindisi: tavola rotonda con i candidati sindaco

L'evento, organizzato dal Propeller club di Brindisi, si svolgerà lunedì 4 giugno, alle ore 18, presso palazzo Nervegna

BRINDISI - Il Propeller Club Port of Brindisi ha organizzato per lunedì 4 giugno, alle ore 18, presso l’Aula Magna di Palazzo Nervegna in via Duomo a Brindisi una tavola rotonda dal titolo:  Quali prospettive per il porto di Brindisi? Dibattito con i candidati alla carica di sindaco.

Interverranno i candidati sindaco: Roberto Cavalera, Massimo Ciullo, Ferruccio Di Noi, Riccardo Rossi, Gianluca Serra, introduce e coordina il presidente del Propeller club Donato Caiulo.

Si parlerà della riforma della portualità, del rapporto tra il Comune di Brindisi, la Regione e l’AdSP del mare Adriatico meridionale e delle prospettive del porto di Brindisi anche in attesa di una corretta individuazione e gestione delle istituende Zone Economiche Speciali.

Infatti la previsione dell’attuale Piano Regolatore Portuale di Brindisi, di una piattaforma logistica e di un terminal container a Costa Morena, potrebbe costituire l’origine e la genesi della nuova Zes, comprendente la retrostante zona Asi.

A partire dal Documento Preliminare di Programmazione del Pug adottato dalla Amministrazione Comunale nel 2011 si parlerà poi di programmazione territoriale, dei  collegamenti tra città aeroporto e porto ma anche della dismissione delle future dismissioni e riconversioni industriali; del turismo, delle navi da crociera nel porto interno, dell’allargamento del Canale Pigonati; di “servitù militari”,  dell’Addendum all’Accordo di Programma con la MM originariamente riguardante Capobianco; dell’isola di Sant’Andrea, già demanio militare, al centro del porto che non può continuare ad essere un buco nero per la città ed il porto.

Data la specificità degli argomenti e visto l’impegno preso da tutti i candidati sindaco ad essere presenti, si ritiene che tale dibattito su temi non divisivi ma riguardanti la visione futura della città e del suo porto possa essere l’occasione per riscoprire una visione condivisa delle possibilità di sviluppo sostenibile del nostro porto da portare avanti in forma coesa, ai vari tavoli e livelli e nelle varie sedi: regionale, nazionale ed europea.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento