rotate-mobile
Economia

L'Home Food arriva a Brindisi: a cena una coppia apre le porte di casa

BRINDISI - Francesca Tundo e Francesco Pappadà aprono le porte di casa: dal 15 maggio si potrà cenare nel giardino della loro villa in contrada Montenegro. Anche a Brindisi arriva l'home-food.

BRINDISI - L'Home Food è ormai in tutta Italia una novità in ascesa: appassionati di cucina che aprono le porte di casa ad estranei per una cena informale, che consente di scoprire nuovi piatti e soprattutto nuova gente. Dal mercoledì 15 maggio aprirà anche a Brindisi la prima tavola "home food", e non a caso si chiamerà "A casa mia". I promotori sono Francesca Tundo ed il suo compagno Francesco Pappadà.

«L'idea ci è venuta guardando il successo di iniziative simili a Lecce e a Bologna. Abbiamo faticato un po' prima di riuscire a partire, ma semplicemente perché questo tipo di attività, essendo nuova, non era ancora riconosciuta al Comune. Abbiamo costituito una associazione, ed ora finalmente accendiamo i fornelli».

Si cena nel giardino di una villa di contrada Montenegro, un posto che Francesca ha ribattezzato "carciofi e nuvole", «perché abbiamo un carciofeto alle spalle, e si vedono solo le nuvole, il resto è silenzio e pace».

Un solo tavolo, per un minimo di 10 persone, "allestimenti" da serata da ricordare, servizio "casalingo" e tre tipologie di menù: cena campagnola, marinara, vegetariana. Nessun conto esorbitante, ma solo un rimborso-spese, per una cena composta da antipasto, primo, secondo, dolce e digestivo.

Insomma, una esperienza da provare. Se volete farlo: 338.4880272, 3286872690.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Home Food arriva a Brindisi: a cena una coppia apre le porte di casa

BrindisiReport è in caricamento