rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Economia

Maggioranza risicata per il Piano triennale dell'Autorità portuale brindisina

BRINDISI – Il Comitato portuale di Brindisi oggi pomeriggio ha approvato a maggioranza risicata il nuovo Piano triennale delle opere, con sette voti a favore, due contrari e quattro astenuti. Hanno votato a favore solo i rappresentanti dell’Authority e degli enti pubblici, mentre hanno votato contro due operatori marittimi, Teo Titi e Giovanni Bonatesta, il che la dice lunga sulla sintonia tra chi amministra i porto e chi ci lavora.

BRINDISI - Il Comitato portuale di Brindisi oggi pomeriggio ha approvato a maggioranza risicata il nuovo Piano triennale delle opere, con sette voti a favore, due contrari e quattro astenuti. Hanno votato a favore solo i rappresentanti dell'Authority e degli enti pubblici, mentre hanno votato contro due operatori marittimi, Teo Titi e Giovanni Bonatesta, il che la dice lunga sulla sintonia tra chi amministra i porto e chi ci lavora.

Nelle comunicazioni preliminari, il presidente dell'Autorità portuale Giuseppe Giurgola ha informato il Comitato portuale dell'alt arrivato dalla Soprintendenza ai beni culturali e archeologici al progetto per il terminal crociere alla Diga di Punta Riso, a ridosso del Castello Alfonsino (Forte a Mare). Giurgola ha altresì informato il comitato della decisione assunta di proporre ricorso al Tar contro tale parere negativo. E' stato fatto notare al presidente, in scadenza di mandato, il rischio che comporta l'aver affidato la progettazione dell'opera di fronte alla possibilità di una sentenza sfavorevole da parte del giudice amministrativo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maggioranza risicata per il Piano triennale dell'Autorità portuale brindisina

BrindisiReport è in caricamento