Economia

Marina, il Comune non approva il bilancio

BRINDISI - Il sindaco di Brindisi Mimmo Consales dichiara guerra alla gestione del porto turistico Marina di Brindisi. Questa mattina, nell'assemblea della Bocche di Puglia, non ha votato il bilancio 2012: «Pretendiamo risposte su molte cose».

Mimmo Consales

BRINDISI - Dopo Haralambidis, il sindaco Mimmo Consale adotta la linea dura anche contro la famiglia Ricchiuto e la loro Igeco, azienda che controlla il pacchetto di maggioranza della società "Bocche di Puglia", che gestisce il porto turistico Marina di Brindisi.

Questa mattina, durante l'assemblea dei soci, il primo cittadino annunciato il voto contrario del Comune di Brindisi per il bilancio di esercizio 2012. «Ci sono moltissime cose su cui pretendiamo risposte ben precise, nell'interesse dei cittadini Brindisi. Dobbiamo tentare in ogni modo di risollevare questa struttura dallo stato di abbandono in cui si trova».

Stato di abbandono che nei giorni scorsi era stato denunciato da BrindisiRerport con un reportage fotografico che dimostrava come ormai il Marina sembra aver toccato il fondo: «Il bar è chiuso, il ristorante è chiuso, le attività commerciali sono inesistenti, così come pure le strutture per manutenzioni inesistenti. In questo modo in si può andare avanti», ha concluso il sindaco. Chissà se la sua presa di posizione sortirà qualche effetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marina, il Comune non approva il bilancio

BrindisiReport è in caricamento