rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Economia Carovigno

Mercato settimanale, i commercianti chiedono una rimodulazione della planimetria

Il tema è stato trattato in un recente incontro, che ha coinvolto la Commissione prefettizia ed alcuni esponenti del commercio locale, tra i quali il vicepresidente di "Fenaip" Cosimo Lubes

CAROVIGNO - Il vicepresidente nazionale della Fenailp (Federazione nazionale autonomi e liberi professionisti), Cosimo Lubes, insieme ad una delegazione di operatori del commercio del comune di Carovigno, tra i quali Giovanni Fedele e Leonardo Tamborrino, sono stati ricevuti, mercoledì 22 febbraio, dalla Commissione prefettizia - presente al completo - per discutere di una serie di problematiche riguardanti il mercato settimanale del martedì.

"Ringraziamo la Commissione prefettizia per la solerzia con la quale si è confrontata e dibattuta sui problemi che attanagliano la città di Carovigno - ha affermato  Lubes - ma soprattutto per aver cercato di individuare possibili soluzioni".

"Sin dal loro insediamento, i commissari sono sempre stati attenti alle problematiche del territorio e anche durante questo incontro, siamo certi che le tematiche da noi sottoposte troveranno la giusta risoluzione".

"Li ringrazio anche a nome di tutti gli operatori di Carovigno - ha proseguito - in quanto, nonostante manchi poco alla conclusione del loro mandato, hanno sempre svolto un lavoro encomiabile per la cittadina pugliese. Le problematiche sottoposte durante questo incontro sono state quelle relative al mercato del martedì: abbiamo chiesto la rimodulazione della planimetria con una diminuzione dei posti in un rapporto congruo tra titolari di posteggio e spuntisti, ed il pagamento della retta settimanale dovuta dagli spuntisti". 

"Ci è stato risposto che entro marzo vi sarà la pubblicazione di un bando di circa 150 posti per l’assegnazione dei posteggi ai non titolari - specifica il vicepresidente di Fenailp - Inoltre, a seguito della gara, il servizio di riscossione della tassa di occupazione del suolo pubblico, sarà appannaggio di una ditta esterna, che a giorni si insedierà ed a cui spetterà la riscossione dei pagamenti degli operatori".

"La Commissione ha anche comunicato che gli esercenti alimentari, a causa di lavori che interesseranno la piazza dove attualmente si svolge il mercato alimentare del martedì, dovranno ritornare nelle postazioni pre-covid, con al vaglio un riposizionamento che non complichi la viabilità".

"Alla luce di quanto esposto, ci riteniamo soddisfatti - conclude Lubes - e siamo certi che i Commissari finalizzeranno in tempi strettissimi le nostre richieste".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato settimanale, i commercianti chiedono una rimodulazione della planimetria

BrindisiReport è in caricamento