menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Microcredito e strutture ricettive: se ne parlerà in un convegno

Venerdì 31 gennaio: incontro per presentare l'accordo sinergico siglato tra il Consiglio nazionale degli architetti Ppc e l'Ente nazionale per il microcredito

BRINDISI – L’Ordine degli architetti Ppc di Brindisi, e la Federazione regionale degli architetti di Puglia, hanno organizzato per venerdì 31 gennaio, dalle 15.30 alle 19, presso la sala universitaria di Palazzo Granafei Nervegna a Brindisi, un incontro per presentare l'accordo sinergico siglato tra il Consiglio nazionale degli architetti Ppc (Cnappc) e l'Ente nazionale per il Microcredito (Enm) e la campagna informativa sulle misure di micro-housing a disposizioni di professionisti e neo imprenditori.

Al centro dell’evento “Il Microcredito per l'housing_ Microfinance per la microricettività”, una misura ingegnerizzata dall'Enm e promossa dal Cnappc, che prevede il finanziamento e l’erogazione di servizi di assistenza tecnica e di tutoraggio a favore di persone in possesso di partita Iva, proprietari o affittuari di immobili, che intendono utilizzare tali strutture per un’attività micro-ricettiva di tipo extra-alberghiero, quali ad esempio b&b e affittacamere.

Il progetto sarà presentato da Serena Chiarelli, presidente dell’Ordine degli architetti Ppc di Brindisi, Massimo Prontera presidente della Federazione regionale degli architetti di Puglia, Luisa Mutti, consigliere nazionale degli architetti Ppc, Andrea Pattofatto, area elenco nazionale tutor, ente nazionale Microcredito, Valentina Piscitelli, strategy reputation - gruppo operativo giovani e junior (Cnappc) e Rossella Carucci, consigliere junior dell’Ordine degli architetti Ppc di Brindisi.
Interverrà al convegno l’assessore al Turismo e alle Attività Produttive del Comune di Brindisi, Oreste Pinto.

“Il Microcredito, oltre a rappresentare un’opportunità professionale per i proprietari o affittuari di immobili, costituisce un importante opportunità per la collettività  di realizzare iniziative per valorizzare e rigenerare il patrimonio edilizio esistente e per combattere comportamenti illegali, tra i quali, il ricorso all’abusivismo e la deroga alle norme sulla sicurezza strutturale, impiantistica ed energetica”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento