rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Economia

Montinari nuovo presidente di Confindustria Puglia: "Siamo una regione unita"

BARI - Piero Montinari è stato eletto quest'oggi, dalla giunta regionale dell'organizzazione imprenditoriale, presidente di Confindustria Puglia per il quadriennio 2010-2014. Quarantatre anni, sposato, due figli, laureato in Scienze Economiche e Bancarie, Montinari è presidente del cda della Fices SpA, che opera nel campo dell’edilizia.

BARI - Piero Montinari è stato eletto quest'oggi, dalla giunta regionale dell'organizzazione imprenditoriale, presidente di Confindustria Puglia per il quadriennio 2010-2014. Quarantatre anni, sposato, due figli, laureato in Scienze Economiche e Bancarie, Montinari è presidente del cda della Fices SpA, che opera nel campo dell'edilizia.

Presidente uscente di Confindustria Lecce, in carica dal 27 gennaio 2006. Componente del Comitato Mezzogiorno di Confindustria nazionale e presidente della Fondazione Mezzogiorno Sud Orientale, membro della Giunta nazionale di Confindustria,vicepresidente Confindustria Puglia dal 2007 ad oggi.

Ad elezione avvenuta, i presidenti delle Confindustrie territoriali sono intervenuti attestando la loro personale fiducia nelle capacità personali e professionali del neo presidente Montinari, che "saprà sicuramente cogliere le idee ed i suggerimenti che la base associativa, sentita durante le consultazioni esperite dalla commissione di designazione, ha espresso".

Il neo-presidente, nel ringraziare i colleghi della giunta per la fiducia manifestatagli, ha delineato i primi passi verso cui muoverà il suo impegno nelle prossime settimane. "Siamo una regione unita - ha detto Montinari - che deve far sentire la propria voce. Prioritario sarà individuare ed utilizzare al meglio le risorse del territorio per la valorizzazione delle nostre eccellenze in un periodo di crisi quale quello attuale".

Montinari ha poi sottolineato il proprio impegno verso lo stesso sistema confindustriale ed il suo rapporto con l'esterno. "Siamo in presenza sia di modifiche importanti all'interno del nostro sistema confederale, ma anche al suo esterno dove l'ormai imminente federalismo regionale ci pone dinanzi a scelte importantissime e non delegabili, in cui la figura dell'imprenditore diventa fondamentale. Da non sottovalutare il ruolo sempre più pressante richiesto nella concertazione con le parti datoriali e sociali per una rappresentanza da leader e driver nei distretti produttivi, nelle Aree vaste, nel partenariato economico e sociale".

"Bisognerà superare i campanilismi territoriali e lavorare, in squadra, tutti insieme per essere parte attiva del cambiamento. Continuerò, per questo, a dedicare insieme ai colleghi il massimo impegno nella trattazione delle varie problematiche aperte che attengono al nostro territorio, a cominciare dal credito all'occupazione, dall'energia alla sanità, dall'innovazione all'economia legata ai nuovi mercati internazionali". Grande attenzione, infine, ha sottolineato il neo presidente, riporrà nei rapporti con la Regione e con le istituzioni tutte.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montinari nuovo presidente di Confindustria Puglia: "Siamo una regione unita"

BrindisiReport è in caricamento