rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Economia

Nasce il Distretto del commercio

BRINDISI – Una cura ricostituente, per guarire un malato terminale. Vale 400 mila euro di interventi il neo costituito “Distretto urbano del commercio” di Brindisi. Obiettivo dopo l’inesorabile declino degli ultimi anni, in assenza di soluzioni efficaci, il rilancio del commercio nel centro storico. Servirà lo sforzo dopo anni di crisi in cui decine di attività sono finite sul lastrico e le aziende storiche, con circa tre generazioni di attività sono sull’orlo del baratro?

BRINDISI - Una cura ricostituente, per guarire un malato terminale. Vale 400 mila euro di interventi il neo costituito "Distretto urbano del commercio" di Brindisi. Obiettivo dopo l'inesorabile declino degli ultimi anni, in assenza di soluzioni efficaci, il rilancio del commercio nel centro storico. Servirà lo sforzo dopo anni di crisi in cui decine di attività sono finite sul lastrico e le aziende storiche, con circa tre generazioni di attività sono sull'orlo del baratro?

Nasce comunque con le migliori intenzioni il Distretto urbano del commercio. L'intesa è stata sottoscritta, a Palazzo Nervegna, tra i rappresentanti della Camera di Commercio, della Confcommercio, della Confesercenti di Brindisi e il Comune attraverso il vicesindaco Mauro D'Attis e l'assessore alle Attività produttive, Francesco Renna. Azioni mirate per rilancio del commercio nel centro storico.

Oltre ai firmatari dell'atto costitutivo, altre associazioni potranno comunque aderire e far parte del distretto che diventa così luogo di confronto per tutto ciò che riguarda il settore commercio con particolare riferimento al centro cittadino investito negli ultimi anni di una crisi senza precedenti. Il distretto nasce dopo una settimana dalla pubblicazione della legge regionale che prevede la costituzione di questi organismi.

Ha una disponibilità di 400 mila euro, 200 dell'amministrazione comunale e 200 della Regione per poter attivare iniziative per la riqualificazione dell'area commerciale, con particolare riferimento alle vetrine, formazione e animazione. Il Distretto è territorialmente individuato all'interno del perimetro delle vecchie mura cittadine del centro storico, definito tra le seguenti vie: via del Mare, viale Regima Margherita, piazzale Lenio Flacco, via Thaon de Revel, via Dei Mille, viale della Libertà, via de' Carpentieri, via Bastioni San Giorgio, piazza Crispi, via Bastioni Carlo V, via Bastioni San Giacomo.

Altre aree cittadine potranno essere successivamente individuate quale oggetto di ulteriore identificazione di Distretto commerciale, a condizione che anch'esse rappresentino significative polarità commerciali. Gli effetti ricostituenti della cura al commercio saranno visibili entro i 36 mesi successivi dall'inizio degli interventi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce il Distretto del commercio

BrindisiReport è in caricamento