Nessuna crisi per Alenia in Puglia, Boeing conferma le commesse a Foggia e Grottaglie

LE BOURGET - Gli investimenti di Alenia a Foggia e a Grottaglie sono confermati e lo stesso vale per la forza lavoro impiegata nei due stabilimenti. Ad annunciarlo è la vicepresidente della Regione Puglia, Loredana Capone che ha incontrato a Parigi l’amministratore delegato di Alenia Aeronautica Giuseppe Giordo, responsabile dell’intero settore aeronautico.

LE BOURGET - Gli investimenti di Alenia a Foggia e a Grottaglie sono confermati e lo stesso vale per la forza lavoro impiegata nei due stabilimenti. Ad annunciarlo è la vicepresidente della Regione Puglia, Loredana Capone che ha incontrato a Parigi l’amministratore delegato di Alenia Aeronautica Giuseppe Giordo, responsabile dell’intero settore aeronautico.

L’incontro che si è svolto nel corso del Paris Air Show di Le Bourget, il principale salone internazionale dell’aerospazio, ha confermato l’importanza strategica degli investimenti a Grottaglie e a Foggia. “L’amministratore delegato Giuseppe Giordo – ha detto Loredana Capone – ha garantito l’accordo con la Boeing sulla realizzazione degli stabilizzatori orizzontali per la nuova versione del B787 Dreamliner, il modello Dash 9".

L’accordo siglato con Boeing prevede "che Alenia sia coproduttore, cioè che almeno il 50% sia realizzato dai suoi stabilimenti. Secondo l’intesa, di cui Giordo ha parlato anche ai giornalisti, Alenia sarà il primo fornitore di Boeing anche per l’ eventuale nuova versione di questo modello, cioè per il Dash 10. Un’altra buona notizia è rappresentata dal fatto che gli standard di qualità sulla versione 7 del 787 sono stati raggiunti. Tutto ciò significa che la forza lavoro a Foggia e a Grottaglie è confermata”, ha annunciato la Capone.

Giordo ha dunque tranquillizzato la Regione Puglia dopo gli allarmi lanciati negli ultimi giorni a proposito dell’abbandono dell’Alenia di Foggia da parte della Boeing per il trasferimento della produzione degli stabilizzatori di coda del Boeing 787. Il nuovo accordo - ha assicurato Giordo  alla vicepresidente della Puglia – è tale da assicurare ad Alenia una quantità di produzione superiore a quella che era prevista all’origine del programma, quindi l’impatto sul personale degli stabilimenti pugliesi non può che essere positivo.

“Queste rassicurazioni – ha spiegato Loredana Capone – confermano l’investimento della Regione Puglia nei confronti di Alenia che ha ribadito attraverso il suo amministratore delegato l’importanza strategica degli investimenti a Grottaglie e a Foggia”.

“La Regione Puglia  - ha concluso Loredana Capone - ha creduto nel settore aeronautico e l’ha sostenuto con iniziative e investimenti mirati anche alla ricerca e all’innovazione. In questo contesto, il Distretto produttivo Aerospaziale Pugliese che è Parigi insieme con la delegazione della Regione Puglia, contribuisce alla valorizzazione del rapporto tra le grandi imprese, le imprese locali e il sistema della ricerca, un rapporto che, crescendo, sta incrementando il ruolo della Puglia sui mercati esteri”.

Anche Giuseppe Acierno, presidente del Distretto Aerospaziale ha espresso soddisfazione per i risvolti pugliesi dell’accordo tra Alenia e Boeing: “È una conferma ulteriore dell’importanza e dell’eccellenza dei nostri insediamenti nel comparto dell’aeronautica. Così continua la collaborazione con Alenia, che ha contribuito ad accrescere la visibilità della Puglia nell’aerospazio mondiale e a rafforzare il sistema delle piccole e medie imprese e della ricerca, elementi fondamentali del Distretto ”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel cinema: si è spenta la regista brindisina Valentina Pedicini

  • Al mercato senza mascherina, "Il Dpcm non è legge": multata

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Banda delle spaccate scatenata: doppio raid in centro

Torna su
BrindisiReport è in caricamento