Nicastro: "Sulle bonifiche c'è disponibilità"

BARI - Non è in sintonia con le valutazioni del tutto negative del sindaco Mimmo Consales, il giudizio dell'assessore regionale Lorenzo Nicastro sull'incontro odierno a Roma, per le bonifiche nel Sin di Brindisi.

Il ministro Corrado Clini

BARI - Non è in sintonia con le valutazioni del tutto negative del sindaco Mimmo Consales, il giudizio  dell'assessore regionale Lorenzo Nicastro sull'incontro odierno a Roma, per le bonifiche nel Sin di Brindisi. "Pur comprendendo la passione e l'accorato appello del sindaco Consales devo dire che l'incontro di oggi presso il Ministero dell'Ambiente ha portato un primo importante risultato rispetto all'area Sin di Brindisi. per Nicastro, al contrario, si è aperto uno spiraglio importante anche se bisognerà seqguire la strada della conferenza dei servizi.

"Stamane gli interlocutori ministeriali erano al tavolo per discutere di altro e abbiamo recepito la disponibilità del ministro Clini ad un incontro diretto per discutere della riperimetrazione del Sin. E' la prima volta che la Regione viene invitata per discutere di queste vicende - dice Nicastro - ed abbiamo portato il nostro contributo ottenendo di condividere un percorso tecnico-amministrativo per recuperare a fini produttivi alcune aree agricole incolte a sud dell'area industriale di Brindisi".

"E' evidente che l'incontro di stamane, di natura eminentemente tecnica, non poteva assolutamente determinare risultati differenti o giungere a soluzioni definitive tenuto conto che su quell'area vige un accordo di Programma (quello del 2007) nel quale sono rientrati i dettami del decreto 152/06. Che ci sia la necessità di giungere ad una riperimetrazione dell'area, che le aree su cui sono stati effettuati rilievi ed indagini scientifiche possano essere restituite al tessuto produttivo sulla base di percorsi amministrativi più semplici sono due aspetti che ci trovano in assoluta sintonia con gli altri soggetti istituzionali", sottolinea l'assessore all'Ambiente della Regione Puglia.

"Va detto tuttavia che le scelte politiche vanno discusse con i livelli politici sulla base delle evidenze tecniche e scientifiche e su questo abbiamo già le disponibilità di ministro e direttore generale per un nuovo incontro. Per il momento, durante l'incontro di questa mattina, abbiamo ottenuto che per il recupero di alcune aree agricole, i cosiddetti 20 lotti, si condividesse una strada da percorrere in Conferenza di Servizi in virtù del fatto che gli esami effettuati sulla falda non hanno riscontrato dati di inquinamento da attività industriale", precisa ancora Nicastro

"Mi sembra un risultato tutt'altro che trascurabile che abbiamo ottenuto in base a condizioni tecniche condivise da tutti i presenti al tavolo. Del resto - conclude l'assessore - dovremo senz'altro discutere a breve ma voglio sottolineare che un primo significativo risultato lo abbiamo portato a casa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

  • Nuova allerta arancione per lo scirocco nella giornata di mercoledì

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

Torna su
BrindisiReport è in caricamento