rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Economia

Atti concessione Grimaldi: protesta membro del Comitato portuale

E' arrivato un manager dello stesso gruppo Grimaldi a tenere una conferenza stampa per annunciare che la compagnia napoletana ha fatto istanza di concessione di un'area del porto di Brindisi per le sue attività di traffico ro-ro. Ma a distanza di vari giorni dagli annunci, non c'è ancora verso di vedere una carta

BRINDISI – Ne ha dato annuncio il presidente Iraklis Haralambidis ai presenti nella seduta del Comitato portuale del 4 settembre scorso. Poi è arrivato un manager dello stesso gruppo Grimaldi a tenere una conferenza stampa per annunciare che la compagnia napoletana ha fatto istanza di concessione di un’area del porto di Brindisi per le sue attività di traffico ro-ro. Ma a distanza di vari giorni dagli annunci, non c’è ancora verso di vedere una carta. E il problema non riguarda la stampa o privati cittadini, ma addirittura i componenti dello stesso Comitato portuale.

L’istanza di concessione del gruppo Grimaldi non sono non è stata pubblicata, ma per l’accesso alla pratica un membro dell’organismo deliberativo e consultivo dell’Autorità portuale, Michelangelo Greco, si è sentito chiedere dagli uffici dell’ente di formulare una richiesta di accesso agli atti ai sensi della legge 241/90 e successive modifiche, che prevede una risposta dell’amministrazione pubblica interessata entro 30 giorni.

Bisogna capire se c’è una giurisprudenza consolidata che consente ad un funzionario dell’Autorità Portuale di Brindisi di negare ad un componente del Comitato portuale l’accesso ad atti al centro di procedimenti amministrativi, perché tale è una istanza di concessione protocollata in entrata, e bisogna verificare se il componente di un comitato di un’Autorità Portuale ha la stessa veste di un consigliere comunale, provinciale o regionale, ai quali è pacifico che gli atti (salvo quelli per i quali la legge prevede un espresso divieto) possano accedere senza attendere i famosi 30 giorni.

Ma se non c’è giurisprudenza o norma che obblighi Michelangelo Greco o altri membri del Comitato portuale ad attendere sino a 30 giorni per visionare un atto, e se Greco ha gli stessi diritti per la funzione svolta in un organismo pubblico di un consigliere comunale, provinciale o regionale, lo sbarramento sull’istanza di Grimaldi e su altri atti non è affatto legittimo. La legge prevede per dipanare queste controversie anche il ricorso al Tribunale amministrativo regionale, e ad altri organismi, inclusa una commissione governativa.

A Brindisi non si può andare avanti così: Greco ha richiesto gli atti il 10 settembre e la risposta è stata quella poc’anzi riassunta. Poi il 15 settembre ha rinnovato la richiesta al presidente dell’Autorità Portuale, ma senza ricevere alcuna risposta. Ad oggi, nessuno al di fuori di una ristretta cerchia di persone all’interno dell’authority conosce i contenuti dell’istanza di Grimaldi, il Comitato portuale non è stato convocato, e intanto si parla già dell’arrivo a Brindisi di alcune navi della Tirrenia – Compagnia italiana di navigazione, formalmente concorrente di Grimaldi quindi, secondo alcuni per operare parallelamente nello stesso traffico, secondo altri per sostituire Grimaldi, che affitterebbe a Tirrenia – Cin due delle sue navi ro-ro mantenendo una quota di stiva.

E l’istanza di concessione, in tal caso, sarebbe mantenuta? Grimaldi chiede, questo è certo, per venti anni l’uso delle due rampe traghetti di Punta delle Terrare, le uniche attualmente utilizzabili a Brindisi, per realizzare un terminal privato. Il gruppo diretto da Manuel Grimaldi ha realizzato terminal privati anche a Barcellona e Valencia, e da due anni opera anche a Ravenna. Ma nei porti spagnoli ha realizzato i terminal a proprie spese, ed a Ravenna non è certo esclusivista. A Brindisi qual è la posta in gioco? Aspettate trenta giorni e (forse) lo saprete.

Haralambidis non fa altro in ogni occasione pubblica che gli capita che lamentarsi del clima ostile esistente, a suo dire, attorno all’Autorità Portuale di Brindisi, in realtà sono questi atteggiamenti che creano nervosismo e sfiducia crescente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atti concessione Grimaldi: protesta membro del Comitato portuale

BrindisiReport è in caricamento