menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
lavoratori di Dema Brindisi

lavoratori di Dema Brindisi

Cambio al vertice di Dema: Renato Vaghi anche presidente

Dimissioni per motivi personali dopo un anno di Fabrizio Giulianini. Gli subentra l'attuale amministratore delegato

Cambio al vertice di Dema, l’azienda aerospaziale campana con sedi produttive a Somma Vesuviana, Paolisi e Brindisi: il presidente del consiglio di amministrazione Fabrizio Giulianini lascia la carica per motivi strettamente personali, fa sapere l’azienda. Il consiglio di amministrazione ha preso atto della decisione e ha nominato presidente l’attuale amministratore delegato, Renato Vaghi (nella foto sotto), che avrà al suo fianco i consiglieri Siro Taccani e Giulio Codacci Pisanelli.

Dema è attualmente impegnata a Brindisi in una vertenza seguita dalla Task force regionale lavoro, e dovrà presentare entro fine ottobre, secondo gli accordi presi in sede di incontri tecnici in veste di amministratore delegato da Renato Vaghi, un piano industriale per le società Dar e Dcm, nate dal fallimento di Gse e diventate parte del gruppo Dema, che ha rinunciato al piano di rilancio di Gse denominato Drago, ormai non più realizzabile, per vararne uno nuovo.

Renato Vaghi - Dema-2

L’ultimo incontro a Brindisi risale al 24 settembre, e in quella sede i sindacati hanno chiesto garanzie per il mantenimento dei livelli occupazionali. Stessa posizione quella del presidente della task force, leo caroli, che chiede a Dema di progettare una strategia espansiva. Attualmente le cento unità della Dar lavorano alle commesse che erano rimaste a Gse, mentre vivono una condizione di incertezza gli altri 80 operai e tecnici della Dcm, che sono stati posti in cassa integrazione.

Tornando alle dimissioni di Giulianini, il cda di dema ha fatto sapere che “impegni personali e professionali non gli consentono più di dedicarsi alla carica con la costanza, il tempo e il crescente impegno che egli ritiene dovuti”. Provenienti da importanti in carica in Finmeccanica e poi in Leonardo, Fabrizio Giulianini aveva assunto l’incarico in Dema nel luglio dello scorso anno in seguito all’ingresso nel capitale della società campana di Morgan Stanley e Bybrook.

Renato Vaghi, nuovo presidente e amministratore delegato, è stato ceo di Piaggio Aerospace, quindi con una carriera di lungo corso nel settore aerospaziale. Il riassetto dei vertici Dema non dovrebbe influire sulla soluzione dei problemi aperti a Brindisi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento