rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Economia

Oasis, si salverà solo il 20 per cento

BRINDISI – Accordo raggiunto, al termine di defatiganti trattative iniziate nel primo pomeriggio e terminate in tarda serata, per i 44 prossimi “desaparecido” dal mondo del lavoro che rientrano nella vertenza Oasis. Cisl, Uil e Ugl e le rispettive categorie dei trasporti, nell’incontro con l’assessore regionale alla Mobilità Guglielmo Minervini, sono riusciti a strappare il meglio che potevano. Ed in questi tempi di emorragie inarrestabili, in termini di posti di lavoro, salvare anche una decina di posti di lavoro ed ottenere un’altra serie di garanzie per i fortunati vincitori di un biglietto di sola andata verso la destinazione disoccupazione può essere considerato un “successo”.

BRINDISI ? Accordo raggiunto, al termine di defatiganti trattative iniziate nel primo pomeriggio e terminate in tarda serata, per i 44 prossimi ?desaparecido? dal mondo del lavoro che rientrano nella vertenza Oasis. Cisl, Uil e Ugl e le rispettive categorie dei trasporti, nell?incontro con l?assessore regionale alla Mobilità Guglielmo Minervini, sono riusciti a strappare il meglio che potevano. Ed in questi tempi di emorragie inarrestabili, in termini di posti di lavoro, salvare anche una decina di posti di lavoro ed ottenere un?altra serie di garanzie per i fortunati vincitori di un biglietto di sola andata verso la destinazione disoccupazione può essere considerato un ?successo?.

Tre i punti qualificanti dell?intesa raggiunta e sottoscritta a Bari, spiega il segretario della Uiltrasporti di Brindisi Mino Greco: ?il ripristino dell?affidamento alla Oasis dei servizi che forniva in precedenza fino a quando non saranno ultimate le procedure della nuova gara con l?ingresso del nuovo handler sugli aeroporti Carol Wojtyla (dove è già operativo) e del Salento (dove entrerà a regime col superamento della soglia dei 2 milioni di passeggeri); la salvezza del posto per 6 operatori (con contratto a 30 ore settimanali) su Bari e la promessa di altre 6 assunzioni su Brindisi (quando si consumerà il passaggio al raggiungimento della fatidica soglia); la promessa che una volta diventato operativo, in entrambi gli scali maggiori di Puglia, il consorzio Aviation Services spa- GH Napoli spa - se ci sarà da attingere a figure professionali come addetti alle pulizie degli aerei e alle operazioni di carico e scarico bagagli - si servirà dal bacino dei fuoriusciti dall?Oasis?.

Su 44 condannati a trovarsi un nuovo lavoro ? al momento sono tutti in cassa integrazione straordinaria da marzo scorso ? salvarne circa il 20% è quasi una impresa. L?accordo, oltre che dalle parti sociali e dall?assessore regionale Minervini è stato sottoscritto anche dall?ingegnere Domenico Di Paola per la società di gestione Aeroporti di Puglia e dal consorzio Aviation Services spa- GH Napoli spa rappresentato dal presidente Nicoletti. Lo spettro dei licenziamenti (che colpirà al netto dell?ultimo accordo raggiunto 32 lavoratori in definitiva) sui lavoratori della società di lavoro interinale Oasis si materializzò a luglio dello scorso anno, con l'ingresso di un nuovo consorzio composto da ?Aviation Services spa? e ?GH Napoli spa? che rilevò il servizio di handling per Alitalia e Cai determinando una contrazione dei carichi di lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oasis, si salverà solo il 20 per cento

BrindisiReport è in caricamento