rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Economia

Ok al Piano per il Sud, reazioni

ROMA - “Il Cipe ha finalmente approvato questa mattina il finanziamento di opere ed infrastrutture nelle regioni del Mezzogiorno per circa 7,5 miliardi di euro. Tra esse figurano la linea ferroviaria Alta capacità/alta velocità Napoli - Bari, la direttrice ferroviaria Salerno - Reggio Calabria, gli assi stradali Olbia - Sassari, Olbia - Cagliari e Termoli - San Vittore, il completamento di circa 383 km dell'A3 Salerno-Reggio Calabria, la linea ferrata Palermo – Catania”, dice il senatore Salvatore Tomaselli del Pd.

ROMA - "Il 28 luglio abbiamo sottoscritto un'intesa istituzionale per la programmazione congiunta degli interventi finanziati con le risorse Fas assegnate alla Puglia. A distanza di soli cinque giorni, la delibera assunta oggi dal Cipe costituisce la prima concreta attuazione di quell'accordo. È un provvedimento che si concentra sugli interventi infrastrutturali ed è il frutto della collaborazione tra diversi livelli di governo per l'attuazione delle politiche di sviluppo e di coesione. Rappresenta un esempio, insieme, di buona politica e di buona amministrazione".

È quanto affermano in una nota congiunta il ministro per i Rapporti con le Regioni e per la Coesione territoriale, Raffaele Fitto, e il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola. "Al termine di un lungo, silenzioso e proficuo lavoro svolto con senso di leale collaborazione, - continuano Fitto e Vendola - abbiamo selezionato un insieme di opere infrastrutturali di rilievo strategico nazionale e regionale per un valore di 1,2 miliardi di euro che possono essere fatte partire molto rapidamente con modalità attuative rese più celeri e certe nella tempistica grazie al ricorso al contratto istituzionale di sviluppo".

"Il lavoro sin qui svolto e la qualità della collaborazione - concludono - sono il migliore viatico per dare, a partire da fine agosto, attuazione alle altre priorità di intervento e per la firma dei contratti istituzionali di sviluppo che disciplineranno modalità e tempistica per l'avvio e la conclusione dei lavori".

"Il Cipe ha finalmente approvato questa mattina il finanziamento di opere ed infrastrutture nelle regioni del Mezzogiorno per circa 7,5 miliardi di euro. Tra esse figurano la linea ferroviaria Alta capacità/alta velocità Napoli - Bari, la direttrice ferroviaria Salerno - Reggio Calabria, gli assi stradali Olbia - Sassari, Olbia - Cagliari e Termoli - San Vittore, il completamento di circa 383 km dell'A3 Salerno-Reggio Calabria, la linea ferrata Palermo - Catania", dice il senatore Salvatore Tomaselli del Pd.

"Interventi essenziali per ammodernare il sistema di infrastrutturazione e di mobilità all'interno del Mezzogiorno e dell'intero Paese che attendono da anni un concreto impulso. Dopo mesi di studi e di estenuanti rinvii - ricorda critico il parlamentare - il Piano per il Sud, ad un anno dal suo annuncio, finalmente trova, nell'intesa istituzionale dei giorni scorsi tra Governo e Regioni e nell'odierna delibera Cipe, un primo concreto intervento".

Tomaselli non dimentica gli anni del dirottamento dei fondi europei per il Mezzogiorno: "Dopo tre anni di saccheggi sfrenati dei fondi Fas queste sono le prime risorse che vengono stanziate verso il Mezzogiorno da questo governo. C'è davvero da sperare che si apra una fase nuova e che l'agognato Piano per il Sud vada ben oltre il finanziamento di opere essenziali ma attese da anni e si riappropri delle risorse finora distratte per orientare i prossimi urgenti interventi in ulteriori investimenti infrastrutturali, nella ricerca, nella coesione sociale".

Di avviso opposto sul ruolo del governo, il deputato Luigi Vitali del PdL: "E' il primo atto concreto del Piano nazionale per il Sud per cui si è battuto con successo il ministro Raffaele Fitto. In Puglia arriveranno 1042,9 milioni di euro. Dopo Sicilia e Campania, la nostra regione - aggiunge Vitali - è quella che ottiene il maggior numero di fondi. Sono cifre importanti che dimostrano la grande attenzione del governo nazionale allo sviluppo del Mezzogiorno e della Puglia in particolare, e che rilanceranno il nostro territorio grazie ad interventi strategici sulle infrastrutture".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ok al Piano per il Sud, reazioni

BrindisiReport è in caricamento