Giovedì, 21 Ottobre 2021
Economia

"Piano Costa, aggiungere tratto a sud"

BRINDISI - L’Amministrazione Comunale ha chiesto formalmente alla Regione Puglia di poter includere nel Piano Comunale della Costa e, nello specifico, nella “linea di costa utile”, il tratto di circa 15 chilometri a sud della Città, tra Capo Bianco e Cerano, da qualche anno ambito della circoscrizione territoriale portuale. L’iniziativa ha lo scopo di potenziare il Piano, quale strumento di sviluppo socio-economico.

BRINDISI - L'Amministrazione Comunale ha chiesto formalmente alla Regione Puglia di poter includere nel Piano Comunale della Costa e, nello specifico, nella "linea di costa utile", il tratto di circa 15 chilometri a sud della Città, tra Capo Bianco e Cerano, da qualche anno ambito della circoscrizione territoriale portuale. L'iniziativa ha lo scopo di potenziare il Piano, quale strumento di sviluppo socio-economico.

La proposta, se passasse, sarebbe decisiva per il calcolo del cosiddetto "parametro di concedibilità", in base al quale si determina la consistenza delle aree da destinarsi a finalità turistico - ricettive. E' evidente - conclude il Comune - che solo questa porzione costiera, coincidente con la circoscrizione territoriale portuale, ha la forza di imprimere al Piano una significativa funzione di supporto e incremento del settore turistico, in vista di un complessivo rilancio territoriale.

La linea di Costa in questione coincide per un lungo tratto con il Parco delle Saline di Punta della Contessa. Anche il Comune intende utilizzarla per ragioni economiche, come già l'Autorità portuale che aggiungendo Cerano alla propria competenza ha imposto oneri concessori ad Enel per la termoelettrica Federico II. Importante ricordare, tuttavia, che ciò imporrà al Comune di occuparsi anche della lotta all'erosione negli stessi 15 chilometri da aggiungere alla linea di costa utile.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Piano Costa, aggiungere tratto a sud"

BrindisiReport è in caricamento