rotate-mobile
Economia

Porto di Taranto, fondi sbloccati

TARANTO - “L’ultimo adempimento della Corte dei Conti chiude finalmente l’epopea della piastra logistica del porto di Taranto. Ora l’avvio del primo importante cantiere del porto è una concreta e immediata prospettiva che si può realizzare nelle prossime settimane”.

TARANTO - "L'ultimo adempimento della Corte dei Conti chiude finalmente l'epopea della piastra logistica del porto di Taranto. Ora l'avvio del primo importante cantiere del porto è una concreta e immediata prospettiva che si può realizzare nelle prossime settimane".

L'assessore alle infrastrutture strategiche Guglielmo Minervini annuncia il via libera da parte della Corte dei Conti di un programma di lavori complessivi di 190 milioni di euro che prevede la realizzazione della piattaforma logistica, della strada dei moli, dell'ampliamento del quarto sporgente e della darsena a ovest del quarto sporgente. La notizia arriva a poche settimane dell'insediamento del nuovo presidente dell'autorità portuale.

"Ancora una volta - aggiunge Minervini - ha vinto il gioco di squadra, la Puglia che riesce a mettere a sistema le sue istituzioni ma anche tutte le espressioni della politica. Le grandi opere, e dunque gli obiettivi più ambiziosi, si possono realizzare solo così. Così si può vincere il fatalismo e dimostrare che il porto costituisce una straordinaria risorsa non solo per lo sviluppo tarantino ma anche per l'intero sistema regionale".

"La realizzazione della piastra logistica - spiega l'assessore alle infrastrutture - consentirà di cominciare a offrire sul nostro territorio servizi avanzati, ad alto valore aggiunto e elevata ricaduta occupazionale. Grazie a questo intervento la competitività del porto di Taranto e del sistema portuale regionale si irrobustisce strategicamente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto di Taranto, fondi sbloccati

BrindisiReport è in caricamento