rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Economia

Via libera ai dragaggi dei fondali a Sant'Apollinare per ospitare navi più grandi

Via libera anche dal Ministero dell'Ambiente agli interventi di dragaggio lungo le banchine Montecatini ed ex Punto Franco - dove sono in corso anche interventi di adeguamento da parte di Fincosit - che porteranno i fondali ad una quota adeguata ad ospitare senza problemi alcune tipologie di navi

BRINDISI – Via libera anche dal Ministero dell’Ambiente agli interventi di dragaggio lungo le banchine Montecatini ed ex Punto Franco – dove sono in corso anche interventi di adeguamento da parte di Fincosit -  che porteranno i fondali ad una quota adeguata ad ospitare senza problemi alcune tipologie di navi da crociera che possono attraversare senza eccessivi problemi il Canale Pigonati.

Ancora una immagina della banchina dove saranno dragati i fondali-2Oltre al parere del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, era infatti necessario quello del Mattm visto che il porto di Brindisi rientra in area Sin, e quindi ogni intervento è sottoposto alle prescrizioni della conferenza nazionale permanete dei servizi per i siti inquinati.

L’adeguamento dei fondali è una delle cose più immediate di cui il porto di Brindisi necessita, per poter sfruttare al meglio i propri spazi in banchina, di fatto interdetti ad una serie di navi proprio a causa del pescaggio. L’Autorità Portuale fa sapere che i tempi saranno serrati: si prevede la consegna dei lavori entro il mese di agosto e la loro consegna entro fine anno, ha detto il presidente Iraklis Haralambidis.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via libera ai dragaggi dei fondali a Sant'Apollinare per ospitare navi più grandi

BrindisiReport è in caricamento