rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Economia

Porto Taranto, azioni della Regione

BARI - L'impressione che il porto di Brindisi sia realmente l'ultima ruota del carro delle politiche regionali dei trasporti e della logistica arriva esattamente il giorno dopo la riunione del Comitato portuale in cui Comune capoluogo e Provincia sono stati messi in minoranza su due questioni cruciali, terminal crociere e rigassificatore, mentre l'assessore regionale Gueglielmo Moinervini lasciava la riunione molto prima del termine per altri impegni istituzionali. Per le certamente importanti e urgenti vicende del porto di Taranto invece la Regione Puglia procede a tamburo battente.

BARI - L'impressione che il porto di Brindisi sia realmente l'ultima ruota del carro delle politiche regionali dei trasporti e della logistica arriva esattamente il giorno dopo la riunione del Comitato portuale in cui Comune capoluogo e Provincia sono stati messi in minoranza su due questioni cruciali, terminal crociere e rigassificatore, mentre l'assessore regionale Gueglielmo Moinervini lasciava la riunione molto prima del termine per altri impegni istituzionali. Per le certamente importanti e urgenti vicende del porto di Taranto invece la Regione Puglia procede a tamburo battente.

"Le problematiche che in questi ultimi giorni investono le questioni relative alla Taranto Container Terminal, necessitano di un urgente confronto per l'individuazione di adeguati interventi condivisi per realizzare le condizioni che consentano un pieno sviluppo delle potenzialità del porto di Taranto", scrive Guglielmo Minervini nella lettera di convocazione inviata al presidente della Provincia ionica, Gianni Florido, al sindaco di Taranto, Ippazio Stefano, all'amministratore delegato di Rete ferroviaria italiana, Michele Elia, al presidente dell'autorità portuale tarantina Sergio Prete, ai segretari generali dei sindacati confederali e ai responsabili della stessa TCT.

Il tavolo tecnico si terrà domani, giovedì 24 novembre, alle 14 - fa sapere una nota della Regione Puglia - presso la sede dell'assessorato alle Infrastrutture "ed è frutto dell'impegno che il presidente Vendola e l'assessore Minervini hanno assunto martedì scorso per superare i rallentamenti burocratici e riprogrammare tutti gli interventi pubblici e privati per il definitivo rilancio del Porto di Taranto".

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto Taranto, azioni della Regione

BrindisiReport è in caricamento