rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Economia Latiano

Progetti turistici tra due sponde

TIRANA – Il 13 ottobre scorso, si è tenuto a Tirana il secondo Meeting del comitato di pilotaggio del TurGrate 2 – azioni inteGrate per promuovere lo sviluppo turistico sostenibile – con comune capofila Mesagne. Il 14 ottobre è stato ospite del convegno, il vice ministro Suzana Turku che ha illustrato il Piano d’azione legato al programma di sviluppo del distretto transfrontaliero.

TIRANA - Il 13 ottobre scorso, si è tenuto a Tirana il secondo Meeting del comitato di pilotaggio del TurGrate 2 - azioni inteGrate per promuovere lo sviluppo turistico sostenibile - con comune capofila Mesagne. Il 14 ottobre è stato ospite del convegno, il vice ministro Suzana Turku che ha illustrato il Piano d'azione legato al programma di sviluppo del distretto transfrontaliero.

Obiettivo del progetto, è quello di creare un distretto turistico comprendente le aree coinvolte in Puglia, Grecia, Albania e Montenegro, alla cui base, tutti i partner, porranno un programma di sviluppo territoriale la cui realizzazione verrà coordinata dal Comune di Mesagne in qualità di partner capofila, insieme con il turismo albanese.

Il lavoro svolto nei mesi scorsi per perseguire l'obiettivo del distretto turistico, è stato illustrato da Salvatore Messina, dell'Università europea del turismo di Tirana, a cui il ministero ha affidato la realizzazione di una ricerca di settore. E' stato anche creato dall'Albania, un database nel quale confluiranno tutte le aziende turistiche dello Stato, ed una ricerca che ha indagato attraverso degli appositi questionari, la qualità sia dell'offerta che della domanda turistica, mettendone in risalto i punti di forza e quelli di debolezza.

L'incontro tenutosi a Tirana, seguito dai più importanti media nazionali albanesi, ha visto la partecipazione in qualità di relatori di Walter Zezza, assessore al marketing territoriale della città di Mesagne, Maria Concetta Milone, vicesindaco di Latiano e Flavio Maglio, assessore alle politiche comunitarie del comune di Nardò.

Walter Zezza ha illustrato le azioni che verranno completare nel futuro immediato, attraverso l'applicazione della metodologia di ricerca utilizzata dall'università europea del turismo di Tirana anche presso le altre aree appartenenti al progetto. La raccolta dei dati confluirà poi nel Programma di sviluppo che il ministero albanese, responsabile di questa specifica azione, curerà per il futuro distretto. "Il percorso che abbiamo intrapreso - ha spiegato l'assessore Zezza - avrà delle importanti ricadute territoriali orientando l'offerta verso servizi di maggiore qualità e proponendo un prodotto turistico ampio ed articolato, in grado di competere con altre destinazioni sul mercato turistico del Mediterraneo".

TurGrate 2 ha il Comune di Mesagne come capofila, comprende partner europei provenienti da Italia e Grecia, tra cui i comuni di Nardò e Latiano, il Centro di progettazione, design e tecnologie dei materiali Consorzio Cetma, il Cotup (Consorzio di Operatori Turistici pugliesi) e la Camera di Commercio di Thesprotia, Grecia. Partecipano inoltre partner provenienti da Stati potenziali candidati all'ingresso nell'Unione Europea quali l'Albania, con l'Ufficio Ministeriale per i Servizi Turistici del Paese delle Aquile (Ministero del Turismo, Cultura e Sport della Repubblica di Albania), la Municipalità di Durazzo e la Municipalità n° 8 di Tirana, ed il Montenegro, con l'Organizzazione Nazionale del Turismo del Montenegro (NTO) - (anche essa ministeriale) e l'Organizzazione Turistica Locale della Municipalità di Bar.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetti turistici tra due sponde

BrindisiReport è in caricamento