Venerdì, 12 Luglio 2024
Economia Centro Storico / Piazza Vittorio Emanuele II

Catena umana contro deposito Edison: "Chi vuole può portare cartelli e striscioni"

Le associazioni ambientaliste danno appuntamento per le ore 17-30 del 30 settembre presso i giardinetti di Piazza Vittorio Emanuele

BRINDISI - Tutto pronto per la catena umana contro la realizzazione del serbatoio di Gnl Edison che domani (sabato 30 settembre) si svolgerà sul lungomare di Brindisi, su iniziativa delle associazioni ambientaliste (Italia Nostra, Legambiente, Wwf Brindisi, Forum Ambiente Salute e Sviluppo, Fondazione Tonino Di Giulio, Medicina Democratica, Salute Pubblica, No al carbone, No Tap/Snam Brindisi).  Sin dalle alle ore 17,30 in piazza Vittorio Emanuele II (giardinetti della marina) vi sarà un banchetto per la raccolta delle firme contro il deposito.

Lungo tutta via Regina Margherita saranno presenti, ad intervalli regolari, rappresentanti delle associazioni e delle organizzazioni sindacali, politiche e associative che hanno aderito alla manifestazione per dare indicazioni e organizzare chi interverrà.

“Chi vuole può portare striscioni e cartelli – fanno sapere le associazioni - diamo un segnale di civiltà, facciamo capire a chi evidentemente non l’ha compreso che questa città non si presta a strumentalizzazioni di sorta, che non ha mai innescato conflitti sociali, semmai li ha subiti, né tantomeno ha mai creato “climi infami”. 

“Diamo una risposta civile, educata e consapevole – concludono - a chi spera in un fallimento dell’iniziativa per poter fare indisturbato i propri affari.  Dimostriamo che, anche se ‘ignoranti’, vogliamo e sappiamo difendere la nostra città”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catena umana contro deposito Edison: "Chi vuole può portare cartelli e striscioni"
BrindisiReport è in caricamento