menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pubblicato un bando regionale per i giovani nel settore dell'agricoltura

Al via il bando per sostenere il primo insediamento dei giovani pugliesi, tra i 18 e i 40 anni, in agricoltura.  E’ stato pubblicato

Al via il bando per sostenere il primo insediamento dei giovani pugliesi, tra i 18 e i 40 anni, in agricoltura.  E’ stato pubblicato, con Determinazione dell’Autorità di Gestione del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 del 25 luglio 2016, n. 248 (Burp n. 87 del 28 luglio 2016), l’avviso della Sottomisura 6.1 “Aiuto all’avviamento di imprese per i giovani agricoltori” e altre Sottomisure/Operazione comprese nel “Pacchetto Giovani” (ovvero le operazioni 4.1.B “Sostegno per gli investimenti materiali e immateriali realizzati da giovani agricoltori che si insediano per la prima volta con il sostegno della Misura 6.1; la  sottomisura 6.4 “Investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole”;  sottomisura 3.1 “Sostegno alla nuova adesione a regimi di qualità”).

“Con una dotazione finanziaria complessiva di 40 milioni di euro – dichiara l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo di Gioia -, è il primo importante intervento del PSR 2014-2020, che, nella cosiddetta  forma di 'misure a pacchetto', sostiene l’accesso all’imprenditoria in agricoltura di donne e uomini d’età compresa tra i 18 e i 40 anni. Favorendo, primo fra tutti, il ricambio generazionale. Obiettivo dell’avviso è accompagnare i giovani nel processo di avviamento delle imprese agricole innovative e sostenibili. E’ la nostra scomessa più grande – sottolinea l’assessore di Gioia – per rendere l'agricoltura pugliese sempre più competitiva. La misura sostiene le start up e, dunque, l’occupazione giovanile nel settore agricolo, contrastando anche l’abbandono dei campi, in favore, invece, del progresso di processo e prodotto in agricoltura, grazie ai giovani, appunto, con idee innovative e con una formazione adeguata e specializzata”.

L’erogazione del premio di primo insediamento sarà effettuata in tre rate e così distribuito:
per i giovani che si insediano in un’azienda preesistente il sostegno è compreso tra i 40 mila (zone ordinarie) e i 45 mila euro (zone svantaggiate e aree C e D); per i giovani, invece, che costituiscono ex novo un’impresa agricola il contributo è di 50 mila  (zone ordinarie) o 55 mila euro (zone svantaggiate ed aree C e D).

L’erogazione del premi è vincolata all’adesione (obbligatoria) alle Operazioni 4.1 b del PSR (“OPERAZIONE 4.1.B - Sostegno per investimenti materiali e immateriali realizzati da giovani agricoltori che si insediano per la prima volta con il sostegno della Misura 6.1”) e/o Misura 6.4 (“Investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole).(comun.)

Il bando, pubblicato sul Burp, è disponibile sul sito della Regione Puglia e su https://svilupporurale.regione.puglia.it/

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento