menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il presidente della Provincia Massimo Ferrarese

Il presidente della Provincia Massimo Ferrarese

Puglia isolata dalla frana, si muovono sindacati e Regione, Ferrarese scrive a Berlusconi

BARI – Mentre si piangono le vittime del treno travolto stamani da uno smottamento in Val Venosta, mobilitazione generale in Puglia per rimuovere in tempi rapidi la frana che a Montaguto, nell’Avellinese, da un mese blocca i collegamenti ferroviari con la Campania e Roma. Si muovono insieme i sindacati confederali pugliesi e campani, si muove la Regione Puglia, ed è sempre più incalzante il presidente della Provincia di Brindisi, che ha inviato -come annunciato nei giorni scorsi e ancora ieri sera, un telegramma al premier Berlusconi e al sottosegretario Gianni Letta, mentre con l’altra mano continua a telefonate ai sindaci del Brindisino per organizzare una protesta sul luogo dell’interruzione della linea.

BARI - Mentre si piangono le vittime del treno travolto stamani da uno smottamento in Val Venosta, mobilitazione generale in Puglia per rimuovere in tempi rapidi la frana che a Montaguto, nell'Avellinese, da un mese blocca i collegamenti ferroviari con la Campania e Roma. Si muovono insieme i sindacati confederali pugliesi e campani, si muove la Regione Puglia, ed è sempre più incalzante il presidente della Provincia di Brindisi, che ha inviato -come annunciato nei giorni scorsi e ancora ieri sera, un telegramma al premier Berlusconi e al sottosegretario Gianni Letta, mentre con l'altra mano continua a telefonate ai sindaci del Brindisino per organizzare una protesta sul luogo dell'interruzione della linea.

I sindacati hanno un appuntamento a Savignano Irpino per giovedì, con il commissario per l'emergenza Campania, Mario Di Biase, al quale chiederanno di cercare soluzioni alternative all'attuale fase di stallo. "Tutto il sistema produttivo -dicono Cgil, Cisl e Uil - risente della sufficienza con cui questa vicenda continua ad essere trattata, determinando l'isolamento della Puglia dal sistema dei traffici sulle più importanti direttrici, tenendo conto dei problemi persistenti sulla linea adriatica con il tratto Lesina-Termoli ancora a binario unico".

L'assessore regionale ai Trasporti, Mario Loizzo, chiede infatti al ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Altero Matteoli, "un intervento governativo di carattere straordinario, che metta a disposizione della Protezione civile e del commissario straordinario, tutte le risorse necessarie per affrontare" l'emergenza causata dalla frana di Montaguto, e al più presto anche "un tavolo di lavoro con la Regione Campania e le società interessate, sul quale affrontare le problematiche relative alla situazione dei collegamenti ferroviari, automobilistici ed aerei da coordinare per far fronte a quella che appare come una vera e propria emergenza sociale per le nostre popolazioni".

Ferrarese, in una breve intervista telefonica a BrindisiReport, conferma che è in piena fase di organizzazione una azione di protesta sul luogo della frana, e che la Provincia "sta organizzando almeno tre pullman con sindaci e amministratori pubblici comunali, provinciali e regionali" per raggiungere Montaguto. Ferrarese stamani stava telefonando personalmente ai sindaci del Brindisino e a quello di Savignano Irpino per coordinare l'iniziativa.

Intanto, il presidente della Provincia di Brindisi ha inviato un telegramma a Berlusconi e Letta in cui si dice che "la gravità della situazione, venutasi a creare a seguito della frana di Montaguto, sul sistema dei trasporti ferroviari del nostro territorio non è più tollerabile. Infatti, i nostri concittadini stanno subendo grossissimi disagi, peraltro -sottolinea Ferrarese- senza conoscere quando potrà essere superata questa emergenza e quali siano le iniziative che il governo intenda assumere o abbia già assunto».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento