rotate-mobile
Economia

Quattro soci, Barretta inclusi, per il rilancio del ristorante del Marina

BRINDISI – Dovrebbe essere cosa fatta, secondo varie fonti ufficiose, il passaggio del ristorante e del bar del Marina di Brindisi ad una nuova gestione che ne curerà il rilancio con un cospicuo investimento. Le stesse fonti confermano che si tratta di una cordata composta dai fratelli Barretta (come anticipato da BrindisiReport.it), dal gestore del ristorante La Terrazza, e da un agente di commercio brindisino. La nuova società avrebbe già in progetto anche una serie di modifiche strutturali che renderanno ancora più accattivante e piacevole la disposizione del bar e del servizio ristoro. Incarico per lo studio e l’esecuzione di questi cambiamenti all’architetto Severino Orsan.

BRINDISI - Dovrebbe essere cosa fatta, secondo varie fonti ufficiose, il passaggio del ristorante e del bar del Marina di Brindisi ad una nuova gestione che ne curerà il rilancio con un cospicuo investimento. Le stesse fonti confermano che si tratta di una cordata composta dai fratelli Barretta (come anticipato da BrindisiReport.it), dal gestore del ristorante La Terrazza, e da un agente di commercio brindisino. La nuova società avrebbe già in progetto anche una serie di modifiche strutturali che renderanno ancora più accattivante e piacevole la disposizione del bar e del servizio ristoro. Incarico per lo studio e l'esecuzione di questi cambiamenti all'architetto Severino Orsan.

Ad esempio, la parte bar sarà spostata fronte mare, mentre si attrezzerà meglio la parte prato delle dependance del ristorante, saranno cambiati radicalmente gli arredi, e ovviamente anche la parte gastronomica. L'obiettivo è fare del ristorante del Marina di Brindisi un locale non solo al servizio delle attività diportistiche, ma anche - e soprattutto - della città per 12 mesi all'anno. Come richiede del resto l'entità (immaginabile) dell'investimento, cui va aggiunto anche il costo della concessione da parte della "Bocca di Puglia Spa".

Se tutto andrà secondo i tempi immaginati dal programma degli investitori, la struttura dovrebbe entrare in funzione col suo nuovo assetto già dall'estate alle porte. Per alcuni mesi ristorante e bar del porticciolo turistico sono rimasti chiusi, e anche interessati da un sequestro, in conseguenza del lungo contenzioso giudiziario tra la società di gestione del marina e il precedente concessionario. Ora la situazione è sbloccata ed è stato possibile passare al piano di rilancio.

Ristorante e bar sono una componente strategica, peraltro, dell'accoglienza che il Marina di Brindisi deve offrire al turismo nautico. Ed essendo al momento ancora il più grande porto turistico della Puglia come numero di posti barca non poteva più essere sprovvisto del servizio di ristorazione. Nelle scorse settimane la struttura è stata vistata da vari ristoratori brindisini per una valutazione preliminare delle condizioni dell'investimento, ma alla fine il passo lo hanno fatto i Barretta e i loro partner nell'operazione.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro soci, Barretta inclusi, per il rilancio del ristorante del Marina

BrindisiReport è in caricamento