rotate-mobile
Economia

Riaperta la linea con Durazzo

BRINDISI - La società brindisina Seamed della famiglia Prudentino ha ripristinato dopo vari anni una linea tra Brindisi e Durazzo, dopo la perdita dei due collegamenti che si erano spostati sul porto di Bari, assicurando allo scalo del capoluogo di regione circa 700mila passeggeri l'anno.

BRINDISI - La società brindisina Seamed della famiglia Prudentino ha ripristinato dopo vari anni una linea tra Brindisi e Durazzo, dopo la perdita dei due collegamenti che si erano spostati sul porto di Bari, assicurando allo scalo del capoluogo di regione circa 700mila passeggeri l'anno. Per ora si tratta di tre toccate settimanali, mentre dal 24 luglio il collegamento diventerà giornaliero per sfruttare l'esodo legato alle vacanze estive. Si spera che la nave per Durazzo resti poi anche nella stagione invernale, anche se non con frequenza giornaliera.

Il traghetto che ha cominciato ad effettuare il servizio partendo da Durazzo nella tarda serata di sabato e ormeggiando a Costa Morena, alle rampe extra-Schengen alle 5,45 di domenica, è la motonave Red Star. L'agenzia Seamed Trading Shipping Srl dei fratelli Prudentino con la Voyager è anche l'unica società rimasta ad effettuare il collegamento giornaliero con Valona, dopo il ritiro della compagnia ellenica Agoudimos che aveva garantito per anni quella linea.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riaperta la linea con Durazzo

BrindisiReport è in caricamento