rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Economia

“Nuove assunzioni entro il 2024”: sospesa procedura raffreddamento dipendenti comunali

In prefettura tavolo di concertazione fra i sindacati e il Comune di Brindisi. Apprezzamento per gli impegni assunti dall’amministrazione comunale

BRINDISI - Entro il 2024 dovrebbero essere assunte 20 nuove unità e si potrebbe procedere con la stabilizzazione del personale del Pnrr, al quale si potrebbero aggiungere altri lavoratori, tramite le unità eterofinanziate dal fondo di coesione. Grazie agli impegni assunti dal Comune di Brindisi, viene sospesa la procedura di  raffreddamento del personale di Palazzo di città, in attesa che si esprima l'assemblea dei lavoratori. Le problematiche legate alla carenza di personale nella pubblica amministrazione brindisina sono state al centro di un tavolo che si è svolto stamattina (venerdì 31 maggio) presso la prefettura di Brindisi.

L’amministrazione comunale è stata rappresentata dall’assessore all’efficienza amministrativa, Daniela Maglie, e dal capo di gabinetto, Angelo Roma. Il confronto con i ainsacati (Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl e Csa – Ral) è stato coordinato dal viceprefetto Onofrio Padovano. 

I sindacati hanno esposto le varie criticità che affliggono la macchina amministrativa, gravata di una carenza di personale pari a circa il 50 percento, con punte, in alcuni settori, dell’80 percento. Le lacune nell’organico si ripercuotono sui servizi forniti alla cittadinanza, non per colpa dei dipendenti. Basti pensare che a Brindisi si registra il dato più basso, livello nazionale, nel rapporto fra cittadini e dipendenti comunali. Le prospettive, fra l'altro, sono tutt’altro che rosee, se si considera che entro due anni dovrebbero andare in pensione fra le 50 e le 60 unità, pari a circa il 20 percento della pianta organica. In questo contesto, ha suscitato una certa perplessità la decisione dell’amministrazione comunale di assumere due dipendenti, anziché 10 unità. 

Queste problematiche vanno avanti da circa 10 anni, a seguito dello sforamento del patto di stabilità, con conseguente attivazione dello stato di predissesto dell’ente comunale. In questa situazione, come spiegato da Angelo Roma, il Comune non può procedere con nuove assunzioni, senza l’autorizzazione da parte della Cofsel (Commissione per la stabilità finanziaria degli Enti locali). L’assessore Maglie ha inoltre riferito che è in corso la revisione del piano di fabbisogno, con la previsione di utilizzare le somme risparmiate grazie ai pensionamenti, nell’assunzione di nuove risorse. 

I sindacati, nell’esprimere apprezzamento per queste iniziative, in attesa di ulteriori elementi, hanno sospeso la procedura di raffreddamento. Nei prossimi giorni dovrebbe svolgersi una nuova assemblea, alla quale l’assessore Maglie ha dato la propria disponibilità a partecipare. 

Rimani aggiornato sulle notizie dalla tua provincia iscrivendoti al nostro canale whatsapp: clicca qui

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Nuove assunzioni entro il 2024”: sospesa procedura raffreddamento dipendenti comunali

BrindisiReport è in caricamento