menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rocco Caliandro e il suo "Fili di Seta"

Rocco Caliandro e il suo "Fili di Seta"

Rocco Caliandro a capo dell'Anga Puglia

BRINDISI - È stata affidata a Rocco Caliandro, imprenditore agricolo titolare dell’azienda agricola "Tratturi reali”, dottore agronomo, la guida dell’Anga Puglia, associazione giovanile di Confagricoltura. Sarà coadiuvato dai due vice-presidenti giovani agricoltori donne, Giuditta Cantoro (presidente uscente) e Alessandra De Benedetto.

BRINDISI - È stata affidata a Rocco Caliandro, imprenditore agricolo titolare dell'azienda agricola "Tratturi reali", dottore agronomo, la guida dell'Anga Puglia, associazione giovanile di Confagricoltura. Sarà coadiuvato dai due vice-presidenti giovani agricoltori donne, Giuditta Cantoro (presidente uscente) e Alessandra De Benedetto.

L'Anga è l'Associazione nazionale dei giovani imprenditori agricoli di Confagricoltura ed opera per migliorare tutte quelle condizioni che permettono la permanenza e l'inserimento di forze imprenditoriali giovanili in agricoltura, mediante un'azione di lobby in tutto il territorio nazionale. La sua missione è quella di formare e sostenere i giovani imprenditori, incentivando un'agricoltura che guarda al futuro, rispettando le tradizioni.

Laureato in Scienze e Tecnologie Agrarie nella Università di Bari, diplomato con Master interfacoltà in "Management e Marketing delle Imprese Vitivinicole" nella Università di Firenze, vincitore del premio dell'Oiga - Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali come "migliore esperienza imprenditoriale in agricoltura", Rocco Caliandro oggi conduce con passione e professionalità l'azienda agricola conosciuta col nome "Tratturi Reali", specializzata nella produzione di Olio Extravergine d'Oliva d'eccellenza, di uve da vino di pregio, asparagi e cereali.

Rocco Caliandro, membro Aggregato dell'Accademia dei Georgofili di Firenze, dopo aver guidato come Presidente la sezione dell'Anga Brindisi ed avere ricevuto nel semestre scorso l'incarico come rappresentante Nazionale nella Federazione viti-vinicola di Confagricoltura, da oggi intraprende l'impegno sul territorio pugliese con l'obiettivo di favorire l'imprenditoria giovanile nel tessuto agricolo regionale.

Tanti i temi, che il neo-presidente è pronto ad affrontare e discutere in tutte le sedi istituzionali per raggiungere i risultati nel settore: "In primis la tematica del ricambio generazionale, andando ad individuare azioni ulteriori che vadano oltre all'utilissimo premio di Primo Insediamento previsto dai Piani di sviluppo rurale. Ed ancora la tematica della formazione fondamentale per giovani imprenditori che entrano nel mondo del lavoro in una fase di profonda crisi economica. Importante sarà poi incidere sulla nuova programmazione del PSR 2014-2020 e sulle decisioni in merito alla Pac" afferma il neo-Presidente Rocco Caliandro.

Far parte dei Giovani di Confagricoltura significa consolidare il proprio essere Imprenditori Agricoli, sposare una mission di continua modernizzazione, ma che non dimentica le tradizioni del passato, per sentirsi parte attiva di una grande realtà e di un progetto che finora è stata faro per l'agricoltura nazionale ed europea.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento