Sanitaservice: rassicurazioni da Pasqualone, sospesa la giornata di sciopero

Decisione presa dai lavoratori del servizio pulimento nel corso di un'assemblea, dopo l'incontro di ieri con il manager Asl

BRINDISI - Le sigle sindacati hanno sospeso lo sciopero dei lavoratori della ditta Sanitaservice proclamato dalla Fp Cgil per il prossimo 19 febbraio. La decisione è stata presa nel corso di un’assemblea alla quale hanno partecipato i rappresentati di tutte le sigle sindacali che stamani si è svolta nella sala mensa dell’ospedale Perrino di Brindisi. 

Il dietro front era nell’aria già dalla giornata di ieri, in virtù della svolta positiva impressa alla vicenda che riguarda l’esternalizzazione del servizio pulimento, come disposto da una recente sentenza del Consiglio di Stato che obbliga l’Asl Brindisi a formulare un nuovo bado di gara.  Il direttore generale dell’Asl Brindisi, Giuseppe Pasqualone, ha infatti comunicato delle importanti novità, durante un incontro con i sindacalisti avvenuto ieri.

Il manager, nello specifico, ha assicurato che: nel bando di gara sarà inserita la clausola sociale, le ore lavorative pro capite per ogni lavoratore e i livelli occupazionali resteranno invariati, verrà applicato il Ccnl Aiop, sarà inserita la clausola rescissoria in caso di nuove disposizioni Legislative Regionali. Le organizzazioni sindacali hanno inoltre chiesto l’inserimento della deroga al jobs act. 

L’esito dell’incontro è stato comunicato stamani ai 150 lavoratori che hanno partecipato all’assemblea. Questi, da quanto si apprende da una nota congiunta dei sindacati Fp Cgil, UilFpl, Cisl Fp, Ugl, oltre a decidere la sospensione della giornata di sciopero del 19 febbraio, hanno dato mandato di richiedere un urgente incontro al presidente della Regione Puglia,  per trovare lo strumento Tecnico-legislativo per  tutelare tutti i servizi dal pericolo di esternalizzazioni.     

“Questo è un grande risultato – si legge nel comunicato delle sigle sindacali – raggiunto grazie al coraggio, l’unità  e la  determinazione di tutti i lavoratori, il primo passo è compiuto, ma sempre pronti a riprendere la battaglia a tutela della dignità dei lavoratori e la salvaguardia degli interessi collettivi”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Bimba nata morta all’ospedale Perrino”: denuncia dei genitori

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Maltempo: scuole chiuse a Brindisi a in altri Comuni della provincia

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento