menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Santa Teresa: "Presentato il piano industriale, licenziamenti ritirati"

"Affidati alla società servizi per impiegare 89 lavoratori su 110". Per gli altri 21, fondamentale la cassa integrazione in deroga

BRINDISI – A ridosso delle festività natalizie, si allontana lo spettro del licenziamento per i lavoratori della Santa Teresa. La Provincia di Brindisi ha presentato alla task force regionale per le emergenze occupazionali il nuovo piano industriale della società in house. Lo ha annunciato il presidente dell’ente, Riccardo Rossi. Il documento è stato consegnato oggi (giovedì 20 dicembre) a Bari, nel corso di in incontro con la stessa task force. 

“Abbiamo affidato alla società – dichiara Rossi - tutto il possibile in termini di risorse per manutenzione strade e scuole, riscossione tributi, impianti termici ed altro arrivando a impiegare 89 lavoratori su 110. Per altri 17 siamo in attesa di avere risposta dalla Regione di funzioni non più delegate alle Province come i centri per l'impiego. Inoltre per gli ultimi 4 verifichiamo quali servizi possiamo affidare nei prossimi giorni”.  

“Su queste basi  - conclude il presidente - abbiamo deciso di ritirare tutti  i 110 licenziamenti . Fondamentale sarà anche ottenere dal governo l'autorizzazione all'uso della cassa integrazione per coprire i  21 lavoratori  per i quali attendiamo risposte dalla Regione”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento