Enormi forni per raffineria realizzati a Brindisi: destinazione Iraq

Sono stati interamente prodotti presso lo stabilimento della Scandiuzzi: "Lavoro di alta ingegneria e non di semplice carpenteria"

BRINDISI - E’ stato realizzato presso lo stabilimento di Brindisi della Scandiuzzi un complesso di sette forni per la produzione di idrocarburi che via mare arriverà in Iraq, dove sarà installato in una raffineria. Ancora un prestigioso traguardo internazionale per la società con sede a Volpago del Montello (Treviso) che dal 1973 opera nel settore delle costruzioni metalliche, dalla progettazione alla messa in opera, e dal 1997 ha una fabbrica nella zona industriale di Brindisi, nei pressi del porto. Confindustria Brindisi rimarca l’importante risultato conseguito dalla sua consociata, una realtà industriale che realizza progetti complessi, grazie alla combinazione di attività qualificate di ingegneria, approvvigionamento e costruzione, coordinate da risorse specializzate, oltre che grazie alla possibilità di imbarcare manufatti interi o modularizzati di grandissime dimensioni. 

foto3-14

 “E’ stato un lavoro complesso, di alta ingegneria e non di semplice carpenteria, composto da diverse attività con consegna chiavi in mano” ha detto il Direttore dello Stabilimento, ing. Nicola Parisi. “Costruito interamente a Brindisi, su progetto di ingegneria italiana e manifattura italiana. Un livello di prefabbricazione molto elevato, tenuto conto del fatto che la struttura sarà successivamente collocata nel sito di destinazione per cui si ridurranno le operazioni e le problematiche di cantiere (più assembli più riduci le problematiche/attività di cantiere)”. 

foto1-14-6

“E’ stata scelta Brindisi – prosegue Parisi - proprio per la presenza del porto con ampi spazi, che possono consentire di creare determinati manufatti - con dimensioni e pesi importanti - e di imbarcare, come in questo caso, più di 800 tonnellate in un’unica soluzione. Per l’intera operazione sono stati impiegate circa 50 persone per non meno di 7 mesi.

“Confindustria Brindisi – dichiara il direttore dell’associazione del industriali, Angelo Guarini - è orgogliosa di poter annoverare tra i propri associati – non solo nel comune capoluogo, ma anche nell’intero territorio provinciale – aziende che sono pilastri di eccellenza, in grado di competere sia sul mercato nazionale che sui mercati esteri”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento