Martedì, 3 Agosto 2021
Economia

Protesta dei metalmeccanici: assemblea al petrolchimico di Brindisi

Martedì 6 luglio sciopero nazionale contro lo sblocco dei licenziamenti promossa da Fiom Cgil, Fim Cisl, Uilm Uil. Un'assemblea di due ore si svolgerà il 5 luglio a Brindisi

BRINDISI - Un'assemblea rettibuita dei lavoratori di tutte le aziende metalmeccaniche all’interno del petrolchimico di Brindisi si svolgerà lunedì prossimo (5 luglio), dalle 7:30 alle 9:30, su iniziativa delle segreterie generali territoriali dei sindacati Fim Cisl (segretario Michele Tamburrano), Fiom Cgil (segretario Angelo Leo) e Uilm Uil (segretario Alfio Zaurito), in vista dello sciopero nazionale dei lavoratori degli appalti metalmeccanici nei settori dell’Energia e dei Petrolchimici, contro lo sblocco dei licenziamenti, proclamato per la giornata di martedì 6 luglio.

L’indizione dello sciopero è stata comunicata dalle segreterie nazionale tramite una lettera indirizzata al ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, al ministro della Transizione Energetica, Roberto Cingolani, e al ministro del Lavoro, Andrea Orlando. 

In piazza Santi Apostoli, a Roma, si svolgerà una manifestazione-presidio. In quella occasione verrà chiesto un incontro al ministro.  “Si vuole non solo impedire la falcidia degli eventuali licenziamenti – dichiara Angelo Leo, segretario generale della Fiom Cgil Brindisi - ma si chiede soprattutto un cambio di rotta in materia di appalti che ponga fine allo sfruttamento dei lavoratori metalmeccanici con l'applicazione integrale del nuovo contratto ed una politica industriale nazionale di rilancio occupazione con diverso sviluppo basato sul rispetto dell'ambiente con produzioni innovative ed alternative al superato vecchio modello di sviluppo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesta dei metalmeccanici: assemblea al petrolchimico di Brindisi

BrindisiReport è in caricamento