rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Economia

Se il ristorante non promuove i vini e l'olio extravergine del territorio...

Porto un intenditore di vini e olio a cena in un ristorante cittadino: nessun vino pugliese, nessun vino brindisino, olio sconosciuto e di pessima qualità. È poi si lamentano se i turisti vanno altrove...

Ristorante brindisino, sul porto, settimana di ferragosto. Ci porto un amico inglese, wine-lover (come si chiamano adesso) e intenditore di olio extravergine di oliva. Arriva il cameriere e ci chiede se vogliamo bere del vino.

«Certo, un bianco pugliese. Cosa avete?».

«Veramente solo del prosecco».

L?amico mi guarda sbigottito: «Come prosecco? Neanche un vino pugliese? Qualcosa di brindisino, allora?»

Il cameriere abbozza una parvenza di risposta: «È che abbiamo finito tutto. È rimasto solo quello».

Optiamo per la una birra, ovviamente c?era solo qualche marca internazionale, di artigianale e locale manco a parlarne. E il mio amico: «Ma è possibile che un ristorante sul mare finisca il vino nella settimana di ferragosto?».

«A Brindisi sì», rispondo.

Il cameriere torna con le birre, e il mio ospite chiede di poter assaggiare qualche olio. Si immagina che torni con qualche bottiglia di extra-vergine di oliva locale, e invece arriva con una desolante oliera anonima con dell?olio pessimo.

L?antipasto e la pasta, per fortuna, erano buoni, ma la storiella serve per qualche considerazione: a Brindisi ancora molti ristoratori non hanno capito che il turismo si sviluppa promuovendo il territorio. E il territorio va promosso anche sul territorio, vendendo vini e prodotti locali.

Accade ormai ovunque, ed è bene che inizi ad accadere anche qui.

Il giorno dopo io e il mio amico eravamo ospiti di un festival del vino nel Salento. Siamo stati invitati alla cerimonia di inaugurazione: prosecco anche lì!

Lui si è messo a ridere. Io mi sono consolato: evidentemente il problema non esiste solo a Brindisi?

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Se il ristorante non promuove i vini e l'olio extravergine del territorio...

BrindisiReport è in caricamento