menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Veduta aerea della sede dell'Autorità Portuale

Veduta aerea della sede dell'Autorità Portuale

Segnali porto, pronti nuovi sistemi

BRINDISI - Potenziato il sistema di segnalamento per il traffico in entrata nel porto di Brindisi, con apparati utilizzati in Italia - fa sapere l'Authority di corso Garibaldi - solo a Ravenna e Gioia Tauro. L’Autorità Portuale ha concordato questa innovazione sia con la Capitaneria di Porto, che con la Marina Militare Italiana e la Corporazione dei Piloti. In sintesi, il "core" è costituito dal Pel (Port Entry Light), un'apparecchiatura installata su una torre faro di 25 metri sull’isola di Sant’Andrea. "Si tratta di una macchina tecnologicamente all’avanguardia che fornisce alle navi che accedono nel porto, la rotta precisa da seguire, mediante un fascio di luce a 5 settori ad alta definizione con bordi colorati a luce oscillante", spiega il comunicato dell'Autorità Portuale.

BRINDISI - Potenziato il sistema di segnalamento per il traffico in entrata nel porto di Brindisi, con apparati utilizzati in Italia - fa sapere l'Authority di corso Garibaldi - solo a Ravenna e Gioia Tauro. L'Autorità Portuale ha concordato questa innovazione sia con la Capitaneria di Porto, che con la Marina Militare Italiana e la Corporazione dei Piloti. In sintesi, il "core" è costituito dal Pel (Port Entry Light), un'apparecchiatura installata su una torre faro di 25 metri sull'isola di Sant'Andrea. "Si tratta di una macchina tecnologicamente all'avanguardia che fornisce alle navi che accedono nel porto, la rotta precisa da seguire, mediante un fascio di luce a 5 settori ad alta definizione con bordi colorati a luce oscillante", spiega il comunicato dell'Autorità Portuale.

nell'ambito di questi interventi, è stato potenziato il fanale luminoso di accesso al porto dalla diga di Punta Riso ed installato un radar Racon, i cui segnali vengono percepiti tempestivamente dalle navi che si accingono ad entrare nel porto. Lo strumento è in grado di dialogare direttamente con la strumentazione di bordo, fornendo tutte le indicazioni fondamentali per una navigazione sicura.

Infine, sono stati potenziati gli attuali segnalamenti luminosi della diga di Punta Riso e la visibilità della boa Cardinale Est esterna al Porto (quella del Trombillo). "E se fino a questo momento le operazioni di ingresso nel porto di Brindisi avvenivano prettamente di giorno, da oggi - comunica l'Authority - grazie a tale potenziamento, le navi, anche quelle di grossa stazza potranno entrare a Brindisi in tutta sicurezza anche nottetempo".

Intanto, per il prossimo 21 novembre in prima convocazione e 22 novembre in seconda convocazione, è stato convocato il Comitato Portuale. All'ordine del giorno l'approvazione dell'esercizio finanziario dell'ente e il Pot, il Piano Operativo Triennaleche, secondo gli accordi con le Authority del Levante e di Taranto, sotto il coordinamento della Regione, dovrebbe tenere conto delle sinergie da mettere in campo per rendere competitiva la rete degli scali marittimi della Puglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pareti "scorticate" a causa dell’umidità: "Ecco come viviamo e nessuno interviene"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Crolla il solaio di un capannone: un morto e quattro feriti

  • Emergenza Covid-19

    Coronavirus, Puglia: altri 30 decessi, aumentano i ricoveri

  • Cronaca

    Autocarrozzeria abusiva e deposito di rifiuti: denunciato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento