menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Supply chain nell'industria aerospaziale: seminario a Palazzo Nervegna

Supply  chain management,  utilizzo di SAP/R3 per incrementare la competitività riducendo l’incertezza ed aumentando il servizio fornito al cliente:  è l’argomento del seminario organizzato dal Distretto Tecnologico Aerospaziale che si svolgerà martedì 27

BRINDISI - Supply  chain management,  utilizzo di SAP/R3 per incrementare la competitività riducendo l’incertezza ed aumentando il servizio fornito al cliente:  è l’argomento del seminario organizzato dal Distretto Tecnologico Aerospaziale che si svolgerà domani, martedì, con inizio alle 9 presso Palazzo Granafei Nervegna di Brindisi. L’introduzione  sarà svolta dal presidente del Distretto tecnologico aerospaziale, Giuseppe Acierno, e dal direttore di Confindustria Brindisi, Angelo Guarini. Sarà Giuseppe Lovecchio, della Lovecchio Consulting, a illustrare ai partecipanti al seminario il valore dell’utilizzo di Sap/R3 nel supply chain management (gestione della catena di distribuzione).

 A seguire , dalle 11.30 alle 13, saranno illustrati i casi aziendali  e le testimonianze di manager di 3 grandi aziende con filiera di produzione e distribuzione internazionale: per la Boeing interverrà Jimmy Pelaez, supplier management senior manager del programma per la costruzioni di parti del velivolo 787 presso l’aeroporto di Grottaglie; per la Sitael, il supply manager Raffaele Tedeschi; per la Ge Avio, Damiano Mazzotta, acting plant manager.

Il seminario  è aperto a studenti, tecnici e imprenditori, non solo del settore aerospaziale, che hanno interesse a partecipare a incontri nei quali manager di livello internazionale raccontano la loro esperienza ed evidenziano il valore aggiunto di percorsi aziendali che possono essere utili ad altri imprenditori.

Il seminario di domani è il secondo di un programma definito dal Dta, insieme ai propri soci e alle università pugliesi, che andrà avanti sino a settembre 2017. Il 15 e 16 giugno 2017 si è svolto presso la sede di Taranto del Politecnico di Bari l’incontro sul tema «Certificazione aeronautica EN9100/2016».

“Il seminario di domani, aperto a studenti, operatori del settore aerospaziale, imprenditori  e professionisti”, ha spiegato Giuseppe Acierno, presidente del Distretto Tecnologico Aerospaziale, “permetterà attraverso il suppy chain management, di far conoscere  fattori strategici per consolidare e ampliare le opportunità di mercato”.

Nel prosieguo dei seminari, sarà possibile “conoscere strumenti, strategie ed opportunità per fare impresa, anche attraverso l’approfondimento di casi di successo pugliesi; di affacciarsi alle nuove opportunità di business offerte dai velivoli a pilotaggio remoto (Apr) grazie alla conoscenza delle regole e procedure alla base dei servizi commerciali; di entrare nel merito di nuove tecnologie produttive e di manutenzione, qual è l’additive manufacturing, che introducono innovazioni nella progettazione e nelle performance di componenti hi-tech per l’aerospazio, il settore energia e l’automotive, impattando significativamente sui  costi”.

Dopo l’appuntamento di domani a Brindisi, il terzo appuntamento si svolgerà presso la sede dell'Università di Bari l'11 luglio e si svilupperà su un tema importante per i giovani imprenditori-startupper che devono affrontare problematiche con le quali hanno scarsa dimestichezza: Nuova imprenditorialità e strumenti di supporto allo start-up di impresa, verso una nuova imprenditorialità: giovani, impresa, innovazione. Casi di successo. Dal business plan alle strategie di fund raising.

Il quarto seminario si svolgerà il 14 luglio 2017 presso la sede di Unisalento (ore 9-13) a Lecce sul tema: APR (droni) e normativa, regole e procedure per lo sviluppo del mercato degli aeromobili senza pilota e dei relativi servizi commerciali.

Il quinto argomento seminariale riguarderà l'Additive Manufacturing: Progettazione, performance e costi di componenti hi-tech per l’aerospazio, il settore energia e l’automotive e si svilupperà in due distinte sedute. La prima seduta è prevista per il 18 luglio (ore 9.30-13) presso la sede di Unisalento a Lecce e riguarderà lo sviluppo di nuovi prodotti. La seconda seduta è stata fissata per il 18 settembre (ore 9.30-13) presso il Politecnico di Bari e riguarderà “I processi di repair di componenti aeronautici”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento