rotate-mobile
Economia

Edilizia e valore aggiunto: Brindisi ultima

BARI – Il valore aggiunto del comparto edile in provincia di Lecce è di un miliardo e 244 milioni di euro, pari al 10,4 del totale. Il dato è stato reso noto dall'Osservatorio Economico di Confartigianato Imprese Lecce, in base ad un'elaborazione dell'ufficio studi con sede a Roma, che ha incrociato i dati diffusi da Istat, Unioncamere ed Istituto Tagliacarne.

BARI ? Il valore aggiunto del comparto edile in provincia di Lecce è di un miliardo e 244 milioni di euro, pari al 10,4 del totale. Il dato è stato reso noto dall'Osservatorio Economico di Confartigianato Imprese Lecce, in base ad un'elaborazione dell'ufficio studi con sede a Roma, che ha incrociato i dati diffusi da Istat, Unioncamere ed Istituto Tagliacarne.

Nel settore delle costruzioni, il Salento - si legge nella nota di Confartigianato - si colloca al ventesimo posto in Italia per valore aggiunto. Le imprese artigiane nel Leccese sono 7.428 (dato aggiornato al 31 marzo scorso), mentre gli occupati sono 24.471 (censiti al 31 dicembre 2010). In Puglia, Lecce segue dopo Bari con un miliardo e 674 milioni di euro di valore aggiunto e 10.473 imprese. Foggia ha introiti per 697 milioni, grazie a 3.748 ditte. Quindi Taranto con 517 milioni e 2.635 aziende e, in ultimo, Brindisi con 414 milioni e 2.948 imprese.

Sommando le cifre, il settore edile in Puglia genera un valore aggiunto di quattro miliardi e 546 milioni che corrispondono al 7,5 per cento del totale. Le aziende sono 27.232 e danno lavoro a 111.586 persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edilizia e valore aggiunto: Brindisi ultima

BrindisiReport è in caricamento