menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vertenza Leucci ancora senza sbocco: convocato nuovo tavolo in prefettura

Il sindaco Rossi ha incontrato i lavoratori, senza stipendio da sei mesi. Angelo Leo: "Enel si attivi per la continuità lavorativa"

BRINDISI – Un nuovo tavolo sulla vertenza Leucci Costruzioni è stato convocato per venerdì prossimo (9 agosto) in prefettura. La richiesta di un incontro è stata avanzata dal sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, dopo un confronto con una delegazione di operai avvenuto stamattina presso Palazzo di Città, in presenza dei sindacalisti Angelo Leo, segretario generale della Fiom-Cgil, ed Ercole Saponaro, segretario di Confintesa. 

Il primo cittadino ha raccolto lo sfogo dei lavoratori, che da sei mesi non percepiscono un solo euro di stipendio. Ma a preoccupare è soprattutto l’assenza di prospettive incoraggianti, se si considera che anche il consiglio di amministrazione convocato dalle Leucci lo scorso 2 agosto a Roma è andato deserto.

Vertenza Leucci-2

I lavoratori lamentano inoltre la mancanza di dialogo con il fondo americano, la Gem Leucci Holdings Llc, società del gruppo Gem, che lo scorso maggio ha rilevato l’azienda metalmeccanica, realtà storico dell’industria locale, dai vecchi proprietari. 

“Tutte le retribuzioni, di tutti i lavoratori – afferma Angelo Leo, segretario della Fiom Cgil - dovranno essere poste urgentemente in pagamento. Si applichi la Legge Biagi. Si trovi la formula legale da adottare, ma nessun lavoratore dovrà perdere un giorno di retribuzione. Inoltre l'Enel dovrà attivarsi da subito per la continuità lavorativa delle maestranze che sono state vittima di una dolorosa gestione aziendale, non dovuta alla loro volontà e responsabilità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento