rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Economia

Strade, altri 100 milioni dalla Regione Puglia alle Province

BARI - Mentre nel piano del 2007 le risorse furono assegnate alle province in proporzione alla lunghezza della rete stradale trasferita dall'Anas, per 'Strada facendò è stata prevista una selezione dei progetti presentati e quindi la formazione di una graduatoria di merito sulla base della quale sono stati ripartiti 80 milioni di euro, mentre i restanti 20, che costituiscono una sorta di 'premialità a favore delle province più virtuose, saranno ripartiti in funzione dello stato di avanzamento al 31 gennaio 2011 dei progetti finanziati con il primo programma di investimento, in applicazione del principio meritocratico 'Chi prima spende, più prende'.

BARI - Mentre nel piano del 2007 le risorse furono assegnate alle province in proporzione alla lunghezza della rete stradale trasferita dall'Anas, per 'Strada facendò è stata prevista una selezione dei progetti presentati e quindi la formazione di una graduatoria di merito sulla base della quale sono stati ripartiti 80 milioni di euro, mentre i restanti 20, che costituiscono una sorta di premialità a favore delle province più virtuose, saranno ripartiti in funzione dello stato di avanzamento al 31 gennaio 2011 dei progetti finanziati con il primo programma di investimento, in applicazione del principio meritocratico 'Chi prima spende, più prende'.

In questo senso è Foggia la provincia che ha fatto meglio con il 34% di avanzamento. Per questo usufruirà di 6 milioni e mezzo di euro in più, seguita da Lecce con il 22% (4,3 milioni), Taranto con il 20,6% (3,9 milioni), Brindisi con l'11,9% (2,2 milioni) e Bari che pur essendo la provincia più grande e popolosa ha lo stato di avanzamento dei progetti più basso con il 10,6% (2 milioni di premialità).

Sono 49 i progetti finanziati, sui 75 complessivamente esaminati, per un importo complessivo di 80 milioni di euro. Bari avrà 20,5 milioni, la nuova provincia Barletta-Andria-Trani, (non compresa nella graduatoria sulla premialità perchè non era ancora stata costituita) 11,4, Brindisi 9,2, Foggia 15,3, Lecce 17,3, Taranto 6,8. La Corato-Andria, la Otranto-Gallipoli, la Andria-Canosa, la provinciale 5 delle 'Salinè verso Zapponeta, la Mattinata-Vieste, la Francavilla Fontana-Ceglie Messapica, la Squinzano-Casalabate, la Manduria-Avetrana-Nardò, la Mottola-Noci: queste alcune delle arterie sulle quali sono previsti gli interventi.

E poi ancora la circumvallazione di Santeramo e due strade provinciali che si innestano sulla statale 96 all'altezza del Nuovo Ospedale della Murgia. Con le ulteriori risorse assegnate con la premialità, pari a 19 milioni, sarà quindi possibile finanziare, distintamente per ciascuna Provincia, gli ulteriori progetti inclusi in graduatoria, secondo l'ordine di collocazione. Tuttavia, nel caso in cui l'importo della premialità non dovesse consentire la copertura finanziaria di tutto l'intervento, sarà ciascuna amministrazione provinciale che potrà scegliere di realizzare uno stralcio funzionale del progetto oppure individuare un intervento alternativo, purchè incluso fra quelli approvati, motivandone l'indicazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade, altri 100 milioni dalla Regione Puglia alle Province

BrindisiReport è in caricamento