Altro prestigioso riconoscimento per l'extravergine di Guadalupi

Con l’etichetta “L’Acquaro”, l’olio della Masseria Guidone, dell’avvocato brindisino Luigi Guadalupi, si è aggiudicato un importante riconoscimento attribuito da una giuria specializzata, nell’ambito del 9° salone “Olio Capitale” degli oli extra vergini tipici e di qualità prodotti nell’area mediterranea, organizzato dalla Camera di Commercio di Trieste

Luigi Guadalupi con la consorte

BRINDISI - Con l’etichetta “L’Acquaro”, l’olio della Masseria Guidone, dell’avvocato brindisino Luigi Guadalupi, si è aggiudicato  un importante riconoscimento attribuito da una giuria specializzata, nell’ambito del 9° salone “Olio Capitale” degli oli extra vergini tipici e di qualità prodotti nell’area mediterranea, organizzato dalla Camera di Commercio di Trieste. Si tratta della più importante fiera e vetrina internazionale specializzata, interamente dedicata alle migliori produzioni di olio tipici e di qualità extravergine d’oliva.

Al concorso oleario, che si è svolto a Trieste dal 7 al 10 marzo scorso, hanno partecipato 250 espositori, provenienti da ogni parte d’Italia, dalla Croazia, dalla Spagna e dalla Grecia, con 178 concorrenti , che hanno presentato oli sottoposti ad una severa e rigorosa selezione da parte di una qualificata giuria di esperti del settore. La giuria ha selezionato solo i 15 oli migliori d’Italia, sui 178 presentati in gara, che sono stati valutati come finalisti delle diverse specialità, e cioè 5 per il fruttato medio, 5 per il fruttato leggero e 5 per  il fruttato intenso.

“L’Acquaro” della Masseria Guidone, che è un blend di “Nociara” e “Cima di Melfi”, è stato catalogato dalla giuria di Trieste “Olio Capitale”, fra i primi cinque oli d’Italia per la categoria di fruttato leggero, e riconosciuto come prodotto di assoluta eccellenza della propria tipologia. Questo olio è la terza etichetta prodotta da Guadalupi dopo “Masseria Guidone” e “Santa Susanna”, che negli ultimi anni sono stati fra i più premiati d’Italia,  vincitori di impostanti manifestazioni di settore, come il Concorso Internazionale “ Sol d’Oro” ed il Concorso Nazionale “L’Oro d’Italia”, riconoscimenti che fanno all’azienda brindisina una delle più prestigiose in Italia per aver intrapreso da anni un percorso di alta qualità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il riconoscimento ottenuto a Trieste è particolarmente importante e prestigioso anche in considerazione delle difficoltà di produrre oli biologici di qualità in una annata, come quella trascorsa, falcidiata dalla mosca olearia, che ha drasticamente ridotto al minimo la produzione nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento