Economia

Una nuova banchina crociere

BRINDISI - Sono stati presentati, questa mattina, i lavori di costruzione di una nuova banchina di collegamento tra le esistenti Punto Franco - Montecatini e rettifica del dente di attracco della Banchina di Sant’Apollinare. Il commissario straordinario dell’Autorità Portuale, l’ammiraglio Ferdinando Lolli, insieme all’ingegnere Pasquale Fischetto, direttore dei lavori, e all’ingegnere Giacomo Magliano, direttore tecnico di Cantiere per Grandi Lavori Fincosit, hanno descritto, accompagnando la stampa all’interno dell’area portuale, tutte le fasi d’intervento dei lavori che dureranno in totale 13 mesi e la cui fine è prevista per settembre 2013.

I lavori della nuova banchina

BRINDISI - Sono stati presentati, questa mattina, i lavori di costruzione di una nuova banchina di collegamento tra le esistenti Punto Franco - Montecatini e rettifica del dente di attracco della Banchina di Sant'Apollinare. Il commissario straordinario dell'Autorità Portuale, l'ammiraglio Ferdinando Lolli, insieme all'ingegnere Pasquale Fischetto, direttore dei lavori, e all'ingegnere Giacomo Magliano, direttore tecnico di Cantiere per Grandi Lavori Fincosit, hanno descritto, accompagnando la stampa all'interno dell'area portuale, tutte le fasi d'intervento dei lavori che dureranno in totale 13 mesi e la cui fine è prevista per settembre 2013.

La necessità di destinare e utilizzare da subito la banchina per accosti crocieristici comporta l'urgenza di dragare il fondale lungo tutto il fronte banchina compreso tra il dente di attracco di Sant'Apollinare e la "Banchina Montecatini" - dice l'Autorità Portuale - per una lunghezza complessiva di circa 400 metri fino a -10,50 metri, quota utile necessaria per consentire l'agevole attracco delle navi da crociera su un fronte banchina più ampio.

Il materiale dragato con benna meccanica sarà trasferito mediante bettoline e rimorchiatore fino alla testata della banchina di Costa Morena Est per poi essere scaricato all'interno della vasca di colmata esistente e già dotata di autorizzazione ministeriale.

"Saranno spostati alcuni varchi portuali come quello di Sant'Apollinare, riavremo in restituzione la strada dalla Marina Militare così che potremo avere al termine dei lavori un unico circuito portuale da collegarsi in un secondo tempo, già nei primi mesi del 2013, dalla banchina del seno di Levante con la parte industriale di questo porto, che è Costa Morena" dove sono già iniziati i lavori per una nuova stazione marittima", ha annunciato l'ammiraglio Lolli, riferendosi ad una recente intesa con Maridipart Taranto per liberare il passaggio all'altezza della ex zona Pol.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una nuova banchina crociere

BrindisiReport è in caricamento