rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Economia

Vizzino: "Il caso Zes è risolto e chiuso". In realtà, non si direbbe

Secondo il consigliere regionale Mauro Vizzino, di Mesagne, il caso dell'esclusione della Camera di Commercio di Brindisi sarebbe già chiuso, e non vi sarebbe stato alcuno schiaffo istituzionale a Brindisi e al suo porto

Secondo il consigliere regionale Mauro Vizzino, di Mesagne, il caso dell'esclusione della Camera di Commercio di Brindisi sarebbe già chiuso, e non vi sarebbe stato alcuno schiaffo istituzionale a Brindisi e al suo porto. Ma, a giudicare da ciò che lo stesso Vizzino spiega in una nota diffusa in serata, per sedare le polemiche e la reazione brindisina alla ormai famosa lettera dell'assessore regionale allo Sviluppo, Michele Mazzarano, è stata tirata fuori dal cilindro una trovata che non si può affatto considerare risolutoria nei rapporti tra la Regione Puglia e Brindisi.

“Il presidente della Camera di Commercio Alfredo Malcarne parteciperà domani mattina giovedi 19 ottobre a Bari alla prima riunione del tavolo di lavoro della Zona economica speciale adriatica che si terrà alle 9.30 presso l’assessorato regionale allo sviluppo economico”, si legge nella nota. "Lo ha assicurato il presidente della Commissione ambiente del consiglio regionale Mauro Vizzino dopo un colloquio chiarificatore con l’assessore Michele Mazzarano e lo stesso Malcarne che ha chiuso il caso".

“Nessuno schiaffo istituzionale alla città di Brindisi”, afferma Vizzino che esclude ogni polemica. “All’incontro di domani  la Camera di Commercio di Brindisi parteciperà a pieno titolo delegata dall’UnionCamere di Puglia per cominciare a lavorare seriamente sui primi interventi da realizzare per il porto di Brindisi”.

A pieno titolo non si direbbe, visto che si fa ricorso ad una delega da parte di Unioncamere Puglia (di cui Malcarne è stato anche presidente), e non ad una integrazione formale della Camera di Commercio di Brindisi nel gruppo di lavoro da parte della Regione.

Il caso dunque sarà chiuso per il consigliere regionale Mauro Vizzino, non certo per chi ha Brindisi guarda con preoccupazione (e irritazione) sempre maggiori nei confronti dell'esclusione di Brindisi da progetti e tavoli che contano, e non da ultimo dalla governance della nuova Autorità di sistema portuale. Decisioni non certo dettate da ragioni tecniche.

Vizzino non è nuovo ad equilibrismi di questo genere. Eletto anche con i voti della città di Brindisi, il presidente della Commissione ambiente del Consiglio regionale si è schierato nel recente passato con chi sostiene il trasferimento all'aeroporto di Grottaglie di alcuni voli civili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vizzino: "Il caso Zes è risolto e chiuso". In realtà, non si direbbe

BrindisiReport è in caricamento