rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Economia

Vendola al porto di Rotterdam con Mariani, Prete e Haralambides

ROTTERDAM - "Il confronto con le massime autorità e con gli operatori economici del porto di Rotterdam è stato molto importante non solo per mettere a fuoco le criticità e le potenzialità del nostro sistema portuale pugliese ma anche per poter illustrare il dossier Puglia agli occhi del mercato". Il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola ha commentato così l'incontro avuto con il management di uno dei più importanti scali commerciali marittimi del mondo, avvenuto oggi ed al quale hanno partecipato anchei tre candidati presidenti delle Autorità portuali della Puglia, Francesco Mariani per Bari, Sergio Prete per Taranto e Hercules Haralambides per Brindisi, che giocava in casa (insegna all'Università Erasmus della città olandese).

ROTTERDAM - "Il confronto con le massime autorità e con gli operatori economici del porto di Rotterdam è stato molto importante non solo per mettere a fuoco le criticità e le potenzialità del nostro sistema portuale pugliese ma anche per poter illustrare il dossier Puglia agli occhi del mercato". Il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola ha commentato così l'incontro avuto con il management di uno dei più importanti scali commerciali marittimi del mondo, avvenuto oggi ed al quale hanno partecipato anchei tre candidati presidenti delle Autorità portuali della Puglia, Francesco Mariani per Bari, Sergio Prete per Taranto e Hercules Haralambides per Brindisi, che giocava in casa (insegna all'Università Erasmus della città olandese).

L'incontro è avvenuto nell'ambito della visita che la delegazione pugliese sta effettuando nei Paesi Bassi su invito del governo olandese. "Un incontro molto utile e proficuo, entusiasmante per gli interlocutori olandesi che per la prima volta accoglievano una delegazione pugliese - ha continuato Vendola -, un incontro che ha posto insomma le premesse per una collaborazione che proseguirà sicuramente nel corso dei prossimi mesi. Ma la cosa che più ci ha colpito è il concetto stesso del sistema porto inteso come un sistema plurale di filiere produttive che ingloba anche il ciclo delle rinnovabile sia come autosostentamento energetico sia come business".

"Un solo dato mi piace riportare - ha concluso Vendola - e cioè che nel porto di Rotterdam, solo di energia eolica, ci sono ben 150 megawatt". All'incontro hanno partecipato anche il Cconsole dei Paesi Bassi in Puglia, Massimo Salomone, l'addetto Affari economici dell'Ambasciata dei Paesi Bassi a Roma, Chris Schoenmakers, e l'assessore alla mobilità della Regione Puglia, Guglielmo Minervini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendola al porto di Rotterdam con Mariani, Prete e Haralambides

BrindisiReport è in caricamento