Economia

Via Haralambidis, il comandante della Capitaneria commissario dell'Authority

Fine della storia, si volta pagina: Iraklis Haralambidis non è più presidente dell’Autorità portuale di Brindisi da oggi. Lascia il testimone al commissario Mario Valente, comandante della Capitaneria di porto di Brindisi, nominato oggi , con decreto, dal ministro dei Trasporti Graziano Delrio

BRINDISI – Fine della storia, si volta pagina: Iraklis Haralambidis non è più presidente dell’Autorità portuale di Brindisi da oggi. Lascia il testimone al commissario Mario Valente, comandante della Capitaneria di porto di Brindisi, nominato oggi , con decreto, dal ministro dei Trasporti Graziano Delrio, destinatario di  varie richieste di intervento sull’Authority per bloccare il comitato convocato per il 16 luglio prossimo, con all’ordine del giorno la concessione alla Grimaldi delle banchine di Punta delle Terrare per venti anni.

Mario Valente-2A Roma, infatti, negli ultimi giorni, sono giunti : da un lato quello firmato dal sindaco di Brindisi Mimmo Consales in uno con il presidente della Provincia Maurizio Bruno e il pari grado della Camera di Commercio Alfredo Malcarne, e dall’altro quello dei nuovi consiglieri regionali del Movimento Cinque Stelle, con in testa il brindisino Gianluca Bozzetti.

Gli uni e gli altri preoccupati che proprio last minute, alla scadenza della proroga del mandato di Haralambidis (il 23 luglio) si potesse arrivare a ipotecare il futuro dello scalo con un monopolio di fatto, attraverso il riconoscimento di una concessione come quella richiesta da Grimaldi Euromed Spa, con annessa esenzione dal pagamento dei diritti portuali. Hanno chiesto, infatti, a Del Rio di fermare Haralambidis. Così è stato.

“Ringrazio il ministro per la stima e la fiducia che mi ha accordato”, dice il neo commissario dell’Autorità portuale di Brindisi che ben conosce le problematiche dell’ente nonché la vicenda Grimaldi essendo il vice-presidente della stessa authority (carica che tocca ai comandanti delle Capitanerie). Aspetta di legge il decreto di nomina che gli è stato comunicato nel primo pomeriggio, dal capo di gabinetto del ministro Graziano Del Rio.  Si insedierà lunedì mattina .

Il capitano di vascello Mario Valente sa bene che il primo nodo da sciogliere riguarda la convocazione del comitato per il 16 luglio: la richiesta partita dalle istituzioni locali che fanno parte dello stesso Comitato è di un rinvio della trattazione dell’argomento a quando sarà definito il futuro dell’Autorità portuale, essendo in itinere la riforma del settore, con la riduzione delle Autorità Portuale da 24 a 13, e la previsione per la Puglia di una sola Autorità portuale di sistema che ingloberà Brindisi, Bari e Taranto.

Fabio Mollica intervista il presidente dell'Autorità Portuale Iraklis Haralambides (11)“Sarà la priorità da risolvere nell’interesse generale, quello del porto e della città di Brindisi”, dice il comandante Valente. “Mi auguro di riuscire a soddisfare le esigenze di tutti”. Poi saluta cordialmente. Primo giorno di lavoro in attesa dell’ingresso ufficiale nel Palazzo con affaccio nel porto interno, nello studio occupato da Iraklis Haralambidis, finito nel ciclone delle polemiche in diverse occasione, l’ultima in relazione alla richiesta avanzata da Grimaldi.

Al neo commissario sono arrivati gli auguri di buon lavoro del primo cittadino che sia sms ha dato comunicazione dell’avvenuta nomina di Mario Valente: “Mi ha chiamato Delrio. Anche dopo la nostra lettera ha deciso di nominare commissario il comandante Valente”, testo seguito da tre punti esclamativi. “Già firmato il decreto”. Si volta pagine, dunque.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Haralambidis, il comandante della Capitaneria commissario dell'Authority

BrindisiReport è in caricamento