rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Economia

Welfare e innovazione organizzativa: corso di formazione per 25 consulenti

E' partito il percorso per la formazione di 25 consulenti in tema di innovazione organizzativa, welfare aziendale e contrattazione di secondo livello. Si tratta di un corso promosso dalla Regione Puglia e dalla consigliera regionale di Parità e attuato da Italia lavoro Spa, in stretto raccordo con un più ampio programma di promozione di azioni in materia di welfare aziendale e benessere organizzativo

BRINDISI – E’ partito il percorso per la formazione di 25 consulenti in tema di innovazione organizzativa, welfare aziendale e contrattazione di secondo livello. Si tratta di un corso promosso dalla Regione Puglia e dalla consigliera regionale di Parità e attuato da Italia lavoro Spa, in stretto raccordo con un più ampio programma di promozione di azioni in materia di welfare aziendale e benessere organizzativo.  

“All’interno di uno scenario di welfare sociale come quello attuale, con mutate e nuove esigenze delle famiglie pugliesi, prime tra tutte quelle di conciliazione vita-lavoro – si legge in un comunicato della Regione Puglia - si inserisce la necessità di dotare il nostro territorio e il tessuto produttivo pugliese, di figure professionali con competenze specifiche in grado di fornire consulenza alle aziende e di costruire un migliore raccordo con la rete dei servizi di cura per le persone e per le famiglie. La  formazione di un primo gruppo di consulenti ‘innovatori’ è realizzata attraverso un corso formativo denominato ‘Welflex – Produttività, conciliazione lavoro-famiglia. Consulenti per il cambiamento aziendale in Puglia’.

“Il percorso – si legge ancora nel comunicato -  ha l'obiettivo di formare 25 consulenti in tema di innovazione organizzativa, welfare aziendale, supporto alla genitorialità e contrattazione di secondo livello, che avranno modo di operare all’interno di contesti aziendali pugliesi di grandi e medie imprese localizzate sul territorio regionale, grazie ad una borsa di studio della durata di 6 mesi. Il percorso tuttavia è aperto, in questa prima fase di formazione di base, a 40 persone”.

La prima fase formativa,  avviata il 3 giugno 2014, ha lo scopo di colmare i gap disciplinari dei partecipanti di diversa formazione universitaria. I 40 giovani sono indirizzati a frequentare moduli formativi in aula e in auto apprendimento, anche con il supporto di servizi on line del progetto lafemme, lo studio di casi aziendali e la partecipazione a seminari con testimoni ed esperti.

Tra le discipline oggetto di approfondimento, quelle giuridiche, lavoristiche, economiche e manageriali (a completamento della formazione di ciascun candidato).  La formazione preliminare si concluderà entro il mese di luglio con una valutazione, al termine della quale saranno individuati i 25 partecipanti, di cui 20 assegnatari di borsa di studio e 5 uditori, che proseguiranno nel percorso professionalizzante (fase 2) e nel laboratorio sperimentale.

“La Puglia è anche la prima Regione che sta sperimentando un percorso formativo per consulenti di innovazione organizzativa e welfare aziendale – ha dichiarato l’assessore al Welfare Elena Gentile – con l’obiettivo ultimo di mettere a punto un percorso sul quale investire maggiori risorse, anche a valere sui Fondi UE, per sostenere una importante area di innovazione sociale e di capacity building per le amministrazioni, le imprese, le organizzazioni sindacali. Abbiamo fortemente voluto l’avvio di questo percorso e ci aspettiamo importanti risultati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Welfare e innovazione organizzativa: corso di formazione per 25 consulenti

BrindisiReport è in caricamento