Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Elezioni

Aiello l'uomo del centrodestra. M5S diviso, decide Casaleggio

Il presidente dell'Ordine dei commercialisti, Fabio Aiello, potrebbe essere il candidato del centrodestra a Brindisi, mentre il Movimento 5 Stelle diviso manda due liste a Casaleggio, con tre possibili soluzioni. I No al Carbone: "Non appoggiamo nessuno"

BRINDISI - Un commercialista, anzi il presidente dell'ordine dei commercialisti Fabio Aiello l'uomo su cui il centrodestra potrebbe fondare a sorpresa il suo tentativo di riconquista del Comune di Brindisi. Sarebbe questo il nome che la prossima settimana il coordinatore di Forza Italia, Luigi Vitali, proporrà al partito e agli alleati. Una candidatura forte, su cui Vitali e i suoi collaboratori a Brindisi hanno lavorato negli ultimi giorni. E' invece paradossalmente anche a rischio di essere assente dalla campagna elettorale il Movimento Cinque Stelle, all'interno del quale si è consumata una divisione definitiva sulle candidature.

Fabio Mollica-2Non ci sarà infatti alcuna riunione nè oggi nè domani, tra i tre meetup del capoluogo, dopo che i due gruppi che propongono la candidatura del giornalista Fabio Mollica, Brindisi a 5 Stelle e Brindisi Libera, si sono accorti che l'altro meetup, Uniti per Brindisi, era già in tribunale per le pratiche legate alla formazione della lista che dovrà sostenere Stefano Alparone, ex esponente del movimento No al Carbone. Perciò i meetup contrapposti hanno inviato in tutta fretta anche la loro lista al vaglio di Gianroberto Casaleggio.

Stefano Alparone-2A questo punto le soluzioni possono essere tre. La prima è che Casaleggio certifichi una delle due liste e respinga l'altra. La seconda è che vengano indette primarie online, lasciando la scelta ai sostenitori del M5S di Brindisi. La terza è quella che il M5S decida che a Brindisi non si partecipa alla campagna elettorale, ipotesi da non scartere perchè è già avvenuto in situazioni analoghe come Ravenna, Rimini, Caserta e Latina. In sostanza, mancherebbe dalla competizione il soggetto politico che maggiormente si potrebbe avvalere della crisi della politica a Brindisi.

Fabio Aiello Tornando al centrodestra, se la candidatura di Aiello dovesse essere più che una delle ipotesi circolanti, ma una prospettiva concreta, la sfida del centrodestra al centrosinistra acquisterebbe un peso notevole, e nessuno potrebbe più tergiversare dalle parti di via Osanna, dove ha sede la federazione del Partito democratico. Tanto più che per contrapposizione alla candidatura dell'uomo sostenuto dal partito regionale, Nando Marino, anche l'ala centrista che fa capo a Massimo Ferrarese metterebbe in campo liste proprie (come preannunciato dagli esponenti della defunta maggioranza Consales più e più volte).

Intanto i No al Carbone fanno sapere chiaramente  che non sosterranno alcun candidato: "Informiamo simpatizzanti e sostenitori che nelle imminenti amministrative che si svolgeranno nella città di Brindisi, il movimento No al Carbone non si schiererà con alcun soggetto politico e pertanto non parteciperà alla campagna elettorale. Cogliamo l’occasione per chiarire che la scelta effettuata da alcuni ex attivisti di mettersi in gioco in prima persona con la partecipazione diretta alle vicine elezioni, è frutto di una decisione individuale che non condiziona l’agire del gruppo".

Slogan dei No al Carbone contro Enel Quindi nessuna preferenza. Saranno i simpatizzanti a decidere autonomamente a chi dare il proprio voto: "Nel rispetto di quanto previsto dal nostro Statuto, il movimento conserva la propria natura apartitica. Riconoscenti per il contributo fornito al movimento in questi anni, porgiamo un grande augurio per la nuova esperienza e un affettuoso saluto a chi fuoriesce. Continueremo le nostre battaglie con ogni iniziativa necessaria volta a tutelare la qualità della vita dei cittadini, il territorio e la loro salute", si legge in un comunicato.

"Proseguiremo con le azioni di denuncia attraverso campagne di sensibilizzazione dell'opinione pubblica ma anche di tutti quegli organismi istituzionali che abbiano il potere di intervenire per affrontare concretamente le innumerevoli e gravi problematiche che affliggono il territorio brindisino, con particolare riferimento al rapporto ambiente-salute nella prospettiva di un modello di sviluppo innovativo e sostenibile".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aiello l'uomo del centrodestra. M5S diviso, decide Casaleggio

BrindisiReport è in caricamento