Elezioni

Anche Marino dice sì al confronto pubblico tra candidati

"Le idee prendono forma con il confronto". E sui grillini: "Uno sguardo in più sui problemi della città". Nella coalizione anche Brindisi rinasce di Matarrelli e Gloria.Ultimata la lista del Pd: candidate anche Paola Baldassarre, Isabella Lettori e Monica Gallone. Per la civica, spazio a volti nuovi: Diego Scevola, Stefano Burlizzi e Teo Montanile

BRINDISI – Anche il candidato sindaco del centrosinistra allargato, Nando Marino, dice sì al confronto pubblico tra gli aspiranti alla fascia Tricolore raccogliendo l’invito lanciato la scorsa settimana da Simona Pino d’Astore (in foto), espressione del fronte civico al quale hanno già aderito Riccardo Rossi di Brindisi Bene Comune e Nicola Massari del centrodestra.

Simona Pino D'Astore-2-2-2“La ritengo un’opportunità perché le idee di programma prendono forma e forza confrontandole con quelle degli altri, in un clima di serenità e di riflessione aperta”, dice Marino. “Da questo punto di vista siamo contenti di misurare il nostro progetto di città, per cui sono  disponibile nei tempi e nelle modalità che saranno concordati”, aggiunge l’aspirante sindaco della coalizione guidata dal Partito democratico nella quale hanno trovato spazio ex esponenti di punta di Forza Italia, così come volti nuovi, alla prima esperienza in campagna elettorale dove si misureranno i grillini con Stefano Alparone.

La certificazione dello staff di Beppe Grillo è arrivata giovedì sera e nei fatti è destinata a scompaginare il quadro perché il movimento 5 stelle sembra destinato a raccogliere il consenso degli scontenti, di quanti non credono in più nei partiti tradizionali e sono anche arrabbiati per la fine traumatica dell’Amministrazione comunale.

Stefano Alparone-2“La presenza del Movimento 5 Stelle nella competizione elettorale arricchisce il confronto democratico e una voce in più non può che ampliare e approfondire lo sguardo sulla città, sulle sue emergenze e sui programmi”, dice Marino che in queste ore sta lavorando sulla definizione delle liste. Nella coalizione potrebbe esserci l’ingresso di una civica chiamata Brindisi rinasce, imbastita dall’onorevole Antonio Matarrelli con Vito Gloria, ex segretario cittadino di Sel, nonché consigliere comunale uscente di Impegno sociale.

A quanto pare Gloria e Carmelo Palazzo, da sempre riferimento a Brindisi per Impegno sociale, hanno rotto l’intesa, con il risultato che Palazzo ha composto la lista in sostegno di Angela Carluccio, candidata sindaca (è il termine che lei stessa usa) per i moderati, gruppo nel quale figurano Noi Centro, Cor, Brindisi prima di tutto e Democratici per Brindisi. L’avvocato Carluccio, al momento, non ha ancora risposto all’invito dall’altra donna in corsa in direzione di Palazzo di città.

Nel Partito democratico sono certe le candidature di Antonio Elefante, Francesco Renna, Francesco Cannalire, Antonio Nozzi, Enzo Albano, Antonio Melcore, Damiano Mevoli, Damiano Flores e per le donne ieri è stata chiusa quella di Paola Baldassare, assessore e vice sindaco di Mimmo Consales, parte civile nel processo in cui l’ex primo cittadino è imputato per il filone della società di comunicazione News sas a cui il Comune conferì proroga per i servizi di rassegna stampa e call center. In lista anche Isabella Lettori neo presidente del centro di volontariato e Monica Gallone.

Nell’Udc ci sono l’ex assessore alle Attività produttive Giuseppe De Maria, Rino Giannace, Massimo Pagliara, Francesca Argese, Livia Antonucci e gli ex dirigenti del Comune Pietro Cafaro e Lino Ostuni.  In Area popolare: Cosimo Elmo, già assessore ai Lavori pubblici, Gianluca Quarta attuale amministratore unico delle farmacie comunali, Antonio D’Autilia arrivato dal Pri per il quale aveva dato disponibilità alle primarie nei moderati, Teodoro Pierri, Oreste Bianco, già assessore al Bilancio, Enzo Cosma e Romina Filomena.

Per la lista civica di Nando Marino dopo i volti noti di Nicola Frugis, ex presidente della Provincia, Rino Scarano ex assessore alla Pubblica Istruzione e Paolo Chiantera ex vice sindaco di Domenico Mennitti, sono certe le candidature di Diego Scevola,  Stefano Burlizzi e Teo Montanile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche Marino dice sì al confronto pubblico tra candidati

BrindisiReport è in caricamento