Elezioni

A Brindisi 20 seggi per la maggioranza e 12 per l'opposizione

Venti consiglieri comunali per la maggioranza e 12 per l'opposizione. Dovrebbero essere ripartiti in questo modo i seggi del consiglio comunale di Brindisi, da quanto emerge dalla sezione dedicata alle elezioni amministrative del sito del ministero dell'Interno

BRINDISI – Venti consiglieri comunali per la maggioranza e 12 per l’opposizione. Dovrebbero essere ripartiti in questo modo i seggi del consiglio comunale di Brindisi, da quanto emerge dalla sezione dedicata alle elezioni amministrative del sito del ministero dell’Interno. Dei candidati sindaco, sono certi di un posto in aula consiliare: Nando Marino (centrosinistra) sconfitto ieri al ballottaggio da Angela Carluccio, Stefano Alparone (Movimento 5 stelle), Riccardo Rossi (Brindisi bene comune), Nicola Massari (centrodestra).

Per quanto riguarda la coalizione di maggioranza che fa capo ad Angela Carluccio, eletta sindaca, i seggi saranno ripartiti in questo modo: Impegno sociale, 5 consiglieri; Conservatori e riformisti, 5 consiglieri; Democratici per Brindisi, 4 consiglieri; Noi centro con Brindisi, 4 consiglieri; Brindisi prima di tutto, 2 consiglieri.

I 12 seggi attribuiti all’opposizione, invece, saranno ripartiti così: Partito democratico, 2 consiglieri più il candidato sindaco; lista civica Nando Marino sindaco, un consigliere; Unione di centro, un consigliere; Rinasce Brindisi, un consigliere; Brindisi Popolare, 1 consigliere; Brindisi bene comune, un consigliere alla lista più il candidato sindaco; Movimento 5 stelle, un consigliere alla lista più il candidato sindaco; centrodestra, solo il seggio di Nicola Massari. 

Va chiarito però che tali dati “si riferiscono alle comunicazioni pervenute dai comuni – si legge sul sito del ministero tramite le prefetture, e non rivestono, pertanto, carattere di ufficialità”. “La proclamazione ufficiale degli eletti è prerogativa degli uffici elettorali territorialmente competenti, retti da magistrati”. “La ripartizione dei seggi e l'individuazione degli eletti non tengono conto di eventuali "opzioni", incompatibilità e surroghe”.

Sempre secondo il Viminale, a Fasano dei 24 consiglieri della nuova assemblea civica 15 andranno alla maggioranza guidata da Francesco Zaccaria, e 9 alle opposizioni che hanno ricevuto 6 consiglieri attribuiti alle liste, più i seggi assegnati ai candidati sindaco Giacomo Rosato, Raffele Trisciuzzi e Lello Di Bari. Resta fuori dal consiglio comunale Antonio Clarizio.

Il Pd diventa il primo partito in consiglio, con 7 seggi. Sempre per la maggioranza che sostiene il sindaco Francesco Zaccaria, 6 seggi vanno alla lista civica Fasano 2016, 1 ciascuno alle altre civiche Movimento Cittadini In Comune e Altre Menti.

L’opposizione conta 4 consiglieri assegnati alle liste di Giacomo Rosato oltre allo stesso candidato sindaco , quindi 5 complessivamente (2 a Circoli Nuova Fasano, 1 ciascuno a Fasano Democratica e Noi ci Siamo). Poi 3 consiglieri allo schieramento guidato da Lello Di Bari incluso il seggio a lui assegnato (1 ciascuno a Forza Italia e ai Conservatori e Riformisti). Solo 1 seggio, quello del candidato sindaco Raffaele Trisciuzzi, al Movimento 5 Stelle.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Brindisi 20 seggi per la maggioranza e 12 per l'opposizione

BrindisiReport è in caricamento