menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

CinqueStelle, certificazione per le liste Leoci e Serra solo dopo le politiche

Entrambi avvocati civilisti: uno attivista dal 2012, l’altro dal 2016 è stato candidato con Impegno sociale a sostegno dei sindaci Antonino e Guadalupi

BRINDISI – Suspense interna al movimento CinqueStelle brindisino fino al risultato delle elezioni politiche del 4 marzo. Solo dopo sarà possibile conoscere quale delle due liste otterrà la certificazione dello staff: da un lato c’è quella che fa capo a Fabio Leoci e dall’altro quella di Gianluca Serra (indicati in ordine alfabetico).

Avvocati amici nemici

gianluca serra-2Entrambi sono avvocati civilisti del foro di Brindisi, appassionati di barca, tanto da aver condiviso insieme uscite con le rispettive famiglie in passato. Leoci, 50 anni, sposato, due figli, è attivista del movimento dal 2012 e mai prima è sceso in campo per le amministrative. Serra, 48 anni da compiere, specializzato in diritto fallimentare, sposato, due figli, è attivista dal 2016, da quando i “grillini” hanno debuttato alle amministrative e hanno presentato il programma per il buon governo della città, contestando l’Amministrazione centrista di Angela Carluccio.

La candidatura in Impegno sociale

Chi ricorda tutto, ma proprio tutto, delle elezioni e dei candidati consiglieri comunali a Brindisi, riferisce che Serra sia stato uno degli aspiranti in corsa in direzione di Palazzo di città, per Impegno sociale. Anni addietro. Dapprima alle amministrative del 26 e 27 maggio 2002, quando la lista sosteneva il bis del sindaco uscente Giovanni Antonino. Successivamente nel 2004, sempre con Impegno sociale, a sostegno della candidatura a sindaco di Vincenzo Guadalupi.

L’avvocato “grillino” riportò in entrambi i casi una manciata di voti, finendo nel calderone di quelli che si definiscono “riempilista”. Chiusa l’esperienza con Impegno sociale, Serra si è avvicinato al movimento CinqueStelle anni dopo. Il precedente con Impegno sociale, stando al regolamento interno al movimento, non è causa di esclusione della candidatura di Serra che resta comunque, al momento presunta essendo impossibile avere conferme.

Il regolamento

fabio leoci-4Testo alla mano, il termine rilevante che funge da spartiacque è ottobre 2009, momento nel quale nasce il movimento di Beppe Grillo. Il che vuol dire che chi sia stato candidato in partiti e movimenti dopo quella data non può essere candidato nei CinqueStelle. Nulla quaestio, quindi per l’avvocato Serra.

Serra non rilascia dichiarazioni, non può ai sensi dello stesso regolamento. Silenzio, del resto, è stato opposto da Leoci, il primo nome a venire a galla tramite indiscrezioni. Sempre indiscrezioni, riferiscono della partecipazione di Serra agli incontri degli attivisti dopo la caduta dell’Amministrazione Carluccio, assieme a Leoci. In occasione della riunione che ha poi portato alla scelta di Leoci, Serra non c’era.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento